Nuova vita per i mozziconi di sigarette

L'idea di TerraCycle, fondata a 20 anni da Tom Szarky

Ripulire i marciapiedi, prendersi cura dell’ambiente e contemporaneamente fare affari con le sigarette. La missione all’apparenza impossibile è stata realizzata da una società americana, TerraCycle, in grado di trasformare i mozziconi di sigarette in plastica, mescolandoli con altri materiali riciclati.

“Si tratta di guardarli come se fossero normali palline di plastica – spiega Emie Simpson, vicepresidente ricerca e sviluppo – C’è un leggero odore di tabacco ma può essere mascherato se necessario”.

Il progetto partito un anno fa sta raccogliendo grandi successi. D’altronde la materia prima non manca, come spiega il fondatore dell’azienda Tom Szarky, che l’ha creata nel 2001, a 20 anni e fresco di laurea a Princeton. “Non ci sono state grandi risposte solo dagli individui, dalle aziende, ma soprattutto dalle Ong. In Canada, un terzo delle sigarette che abbiamo raccolto sono arrivate da gruppi come World Wildlife Fund e Ocean Conservancy. Quando puliscono spiagge o altro invece di buttare le sigarette le mandano a noi”.

La missione di Szarky, che sul sito dell’azienda invita ad inviare la propria immondizia, è di eliminare il concetto stesso di spazzatura, riciclando anche i materiali più improbabili per dare vita a nuovi oggetti e ovviamente guadagnare.

ultima modifica: 2013-01-29T08:41:43+00:00 da Redazione