3 cose da fare prima di comprare casa

3 cose da fare prima di comprare casa

Comprare casa è un progetto importante che esige molta attenzione per evitare di andare incontro a problematiche di alcun genere.  Per portare avanti una trattativa in modo sicuro e per cautelarsi in tempo e ci sono tre cose da fare prima di fare il grande passo.

  • Trovare l’immobile giusto

Può sembrare banale, ma prima di comprare casa bisogna vederne molte al fine di trovare l’immobile che risponda in pieno alle vostre esigenze e alle vostre disponibilità economiche. Qualora si intenda richiedere un finanziamento, per risparmiare, vi suggeriamo di confrontare le varie proposte di mutuo offerte dagli istituti bancari in modo da individuare la proposta più vantaggiosa

Se l’immobile che state per comprare corrisponde alla vostra prima casa di proprietà, tenete presente che esiste un mutuo specifico per la prima casa che copre fino all’80% del valore del vostro immobile. Per risparmiare vi  suggeriamo di mettere le offerte di mutuo prima casa a confronto  sul comparatore SuperMoney e di scegliere l’offerta più vantaggiosa.Se l’immobile che state per comprare è la seconda casa, vi ricordiamo che da gennaio 2016 si possono applicare le agevolazioni fiscali sull’acquisto di una seconda casa, sia sulle spese notarili che sulle imposte e tasse, essendo già proprietari di una prima casa. Nell’articolo 1 comma 55 della Legge di Stabilità, infatti, è stato aggiunto il comma 4bis alla nota II bis nel testo unico imposta di registro con la clausola che entro 12 mesi dall’acquisto della seconda casa venga venduta la propria prima casa. Questo consente all’acquirente di una seconda abitazione, di beneficiare della legge già esistente sull’ agevolazione correlata alla prima casa.

 

  • Analizzare i documenti

Secondo step da compiere, dopo aver comprato la casa dei propri sogni, consiste nel prestare attenzione ai documenti relativi all’immobile. Richiedeteli all’agenzia immobiliare cui vi siete rivolti per acquistare casa o direttamente al proprietario, se è con lui che svolgerete le contrattazioni per l’acquisto.  Prendere visione dell’atto di compravendita, possibilmente in presenza di un notaio, è fondamentale per assicurarsi che sull’appartamento non gravi alcuna pendenza di tipo giudiziario come ad esempio un’ipoteca o una pendenza da successione.

Inoltre, non dimenticate di prendere visione del fascicolo dell’opera. Questo documento fornisce tutte le informazioni sui permessi relativi ad eventuali lavori di ristrutturazione e permette di capire quali siano i muri portanti e quali siano le tipologie di lavori consentiti dal Comune.

  • Fare il sopralluogo con occhio clinico

Dopo aver visionato la casa da comprare e dopo averla scelta ritornate nell’appartamento con un occhio clinico. E’ fondamentale infatti non sottovalutare il momento del sopralluogo.  Sarebbe ideale munirvi di un metro e di una fotocamera. Il metro vi servirà per effettuare ogni genere  di misurazione. La macchina fotografica vi sarà utile a immortalare ogni angolo dell’appartamento.

In questa fase infatti è importante non essere superficiali soffermandosi soltanto sui fattori estetici. In questa fase bisogna prestare attenzione a ogni minimo dettaglio. Assicuratevi ad esempio  che gli infissi siano di qualità e che l’impianto di riscaldamento funzioni correttamente, due aspetti fondamentali per il risparmio energetico.

 

ultima modifica: 2016-02-05T18:17:32+00:00 da Alessandro Alberta