Notte fonda al GME. L’AD è ancora “fermo” a Palazzo Chigi

Notte fonda al GME. L’AD è ancora “fermo” a Palazzo Chigi

Dopo due settimane di inutili tentativi manca all’appello il nome del nuovo ceo del Gestore del Mercato Elettrico.

Il GME infatti è ancora senza Amministratore Delegato, dopo le dimissioni di Massimo Ricci, risalenti ormai a più di tre settimane fa. La nomina è infatti slittata a lunedi 7 marzo.

Nelle settimane scorse era circolato per la successione il nome del commercialista romano Maurizio Di Marcotullio, esperto di fiscalità delle energie rinnovabili, il quale avrebbe potuto contribuire a supportare il Governo nell’ambito della più complessa operazione di riorganizzazione del gruppo GSE.

Di contro, ci sarebbe (per il momento), nel “mondo” GSE, una mancata “luce verde” a questa nomina. Il sottosegretario Claudio De Vincenti sarebbe ancora alla ricerca di una soluzione interna, mentre Luca Lotti preferirebbe sbloccare la nomina a favore di Di Marcotullio, che “piace” anche all’alleato di Governo Scelta Civica e al suo segretario politico Enrico Zanetti.

Fare oggi una “francesina” (vista la passione per il rugby dell’attuale vice-ministro) a SC non avrebbe un grande senso e (forse) la soluzione interna è più una forzatura che una reale necessità gestionale (tutta da dimostrare peraltro).

ultima modifica: 2016-03-02T09:59:28+00:00 da Marcel Vulpis