La Grecia di nuovo nel caos. Disordini e lancio di molotov contro l’austerity. Il video

La Grecia è di nuovo nel caos. In migliaia sono scesi in piazza ad Atene davanti al Parlamento per protestare contro le nuove misure di austerity messe in campo dal governo di Alexis Tsipras e richieste dai creditori internazionali per accedere ai finanziamenti della Banca centrale europea e del Fondo monetario internazionale. Mentre il voto era in corso è scoppiata la rivolta: alcuni dimostranti hanno provato ad avvicinarsi al palazzo con bottiglie molotov, ma la polizia li ha allontanati lanciando gas lacrimogeni.Il pacchetto di misure approvate, pensate per alleggerire il debito e sbloccare i prestiti che servono alla Grecia per rimborsare 7 miliardi di debito ai creditori, colpisce soprattutto le classi più deboli, con tagli alle pensioni e nuove tasse per i prossimi tre anni.Le proteste vanno avanti non solo ad Atene, con oltre 10mila persone di nuovo davanti al Parlamento, ma in tutte le principali città, da Salonicco a Patrasso.

(Testo di Askanews)

ultima modifica: 2017-05-19T12:05:04+00:00 da Redazione

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

  • cristina

    ero ad Atene nel 2006 per partecipare ad un forum europeo dove si affrontavano molte questioni sociali legate anche all’austerità e ricordo che emersero per Atene degli ‘squadroni’ vestiti di nero con bastoni che facevano un gran caos gettando delle ansie per le vie perché venivano pagati per gettare discredito sull’incontro di respiro internazionale – qualcuno iniziò a sparare – iniziarono a bruciare dei cassonetti – a lanciare pietre verso la polizia ecc che rimase immobile.