A Roma Raggi e Di Maio faranno sgommare l’E-Prix 2018

A Roma Raggi e Di Maio faranno sgommare l’E-Prix 2018

Bisognerà attendere il 14 aprile 2018 per veder sfrecciare nella Città Eterna le monoposto elettriche dell’E-Prix 2018. A presentare l’appuntamento, nel Convention Center “La Nuvola”, all’Eur, la sindaca di Roma Virginia Raggi, in compagnia dell’amministratore delegato di Formula E Alejandro Agag, del presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, del presidente di Eur SpA Roberto Diacetti e dei campioni delle tre passate edizioni, ovvero Nelson Piquet, Sebastien Buemi e Lucas di Grassi, che hanno guidato le auto da corsa dal Colosseo alla Nuvola passando per il Campidoglio. Presente anche il vicepresidente della Camera, e candidato premier del M5S alle prossime elezioni politiche, Luigi Di Maio.

IL CAMPIONATO E-PRIX 2018

Al campionato, che inizia il 2 dicembre prossimo a Hong Kong, in Cina, e termina il 29 luglio dell’anno successivo a Montreal, in Canada, parteciperanno 20 piloti di 10 team diversi tra cui Audi, Renault e Jaguar. Le 14 gare si svolgeranno in 11 città di tutti e cinque continenti. Obiettivo della competizione è quello di rivoluzionare il mondo degli sport motoristici e dell’automotive promuovendo una mobilità fondata su sostenibilità ambientale e innovazione tecnologica.

LA TAPPA ROMANA

Il tracciato si snoda per 2,86 km all’interno del quartiere Eur – che sta per compiere 80 anni – e presenta 21 curve. “La Nuvola sarà il Village, il Palazzo dei Congressi invece sarà il Broadcaster Center” ha spiegato Diacetti di Eur Spa aggiungendo che la gara sarà situata all’interno di una settimana dedicata alla cultura e alla mobilità elettrica “grazie all’impegno di Enel e Acea”. L’evento romano sarà trasmesso dalle telecamere di Italia 1.

L’IMPATTO ECONOMICO

Non indifferente l’impatto economico che in tre anni si stima sarà pari a 60 milioni di euro a fronte dei 47,6 milioni di Londra, ai 30 milioni di Parigi e ai 26 milioni di Città del Messico. Alla tappa nella Città Eterna si prevede che assisteranno 30 mila spettatori; il costo dell’organizzazione dovrebbe attestarsi intorno ai 10 milioni, meno che nella capitale britannica (13,4 milioni) e in quella francese (11,14 milioni) ma più che in quella messicana (8,3 milioni).

LE PAROLE DELLA SINDACA RAGGI

Soddisfatta la sindaca capitolina secondo cui con l’E-Prix 2018 Roma diventa “protagonista della scena internazionale”. Raggi ha evidenziato che “futuro significa mobilità sostenibile, innovazione ma soprattutto rispetto dell’ambiente” e che l’indotto economico della manifestazione “sarà consistente, come già sperimentato da altre grandi realtà territoriali europee”. Inoltre, ha aggiunto, si tratta di “un evento che porterà investimenti e benefici concreti in città come strade nuove e colonnine di ricarica elettrica. Vogliamo che a Roma circolino sempre più veicoli a energia pulita perché per la nostra Amministrazione la mobilità sostenibile e la tutela ambientale sono obiettivi estremamente importanti”.

ultima modifica: 2017-10-20T10:57:59+00:00 da Manola Piras

 

 

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: