Gennaro Di Capua, chi è il nuovo capo azienda di Ala

Gennaro Di Capua, chi è il nuovo capo azienda di Ala

Novità al vertice per Ala (Advanced Logistics for Aerospace). Il presidente Fulvio Scannapieco e i suoi soci, Vittorio Genna e Adolfo Varini, hanno nominato Gennaro di Capua nuovo amministratore delegato del gruppo. Di Capua prende il posto di Roberto Scaramella, attuale presidente di Enav.

CHI È DI CAPUA

Di Capua, ingegnere, porta in Ala “una solida e profonda esperienza nell’industria aerospaziale e nei settori delle manutenzioni aeronautiche e del trasporto aereo”, sottolinea una nota della società. Di Capua infatti ha trascorsi ai vertici di realtà complesse del settore come: executive VP di Atitech; ceo di Alitalia Maintenance Systems, ceo e coo di Aeronavali; chief Procurement & Supply Chain Officer di Alenia Aermacchi.

IL COMMENTO DI SCANNAPIECO

“L’ing. di Capua e la sua esperienza sono un valore aggiunto per Ala e per il suo futuro – ha detto il presidente Fulvio Scannapieco – Io e i miei soci siamo particolarmente orgogliosi del suo ingresso nel Gruppo ed entusiasti di cominciare questo percorso insieme”.

LE PAROLE DEL NUOVO AD

“Sono fiero di raccogliere questa sfida, che si presenta impegnativa e avvincente – ha spiegato il nuovo ceo – Ala si è consolidata come uno dei protagonisti più interessanti nel mercato aerospaziale e ringrazio i fondatori per la fiducia accordatami”.  “L’obiettivo  – ha garantito di Capua – è quello di collocarsi tra i player di avanguardia di un mercato competitivo e sfidante come quello aerospaziale”.

L’ATTIVITÀ DELLA SOCIETÀ

Ala è un gruppo leader nei servizi di lean supply chain management e distribuzione di materiali per il mercato aerospaziale. L’azienda dopo un percorso di crescita organica e di acquisizioni, ha società operative e centri logistici in Italia, Francia, UK e Stati Uniti e oggi è un gruppo globale, capace di offrire una piattaforma unica di servizi ai propri clienti internazionali.

ultima modifica: 2017-11-14T15:48:25+00:00 da Veronica Sansonetti

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: