A sorpresa Ivanka Trump celebra il discorso (anti-Donald) di Oprah

A sorpresa Ivanka Trump celebra il discorso (anti-Donald) di Oprah
La reazione di Ivanka Trump al discorso tenuto da Oprah ai Golden Globes ha stupito molti osservatori... Ecco la ricostruzione di Rossana Miranda

Ancora una volta la figlia preferita di Donald, Ivanka Trump, lascia tutti a bocca aperta. La first daughter e consigliera speciale per la Casa Bianca ha pubblicato un tweet complimentandosi per il discorso tenuto dalla presentatrice Oprah Winfrey ai Golden Globes. “Ho appena visto il discorso ispiratore e coinvolgente di Oprah ai Golden Globes. Uniamoci tutti, donne e uomini, per dire #TIMESUP”, ha scritto Ivanka. Nel 2016 Oprah dedicò il suo show alla figlia del presidente.

LA REAZIONE DELLA RETE

Sui social network la domanda è sorta immediatamente: Ivanka non ha capito che la campagna #TIMESUP alla quale hanno aderito centinaia di artiste e artisti è contro suo padre? Una protesta con quel Donald Trump che, tra altre frasi, aveva detto che “non importa cosa scrive (una giornalista, ndr) sempre che abbia un bel giovane sedere”.

LE CONVINZIONI DI IVANKA

Ma Ivanka non si è mai tirata indietro quando è strattato di difendere le sue convinzioni. Anche se vanno contro le idee del padre-presidente. Come ad esempio sulla lotta contro il cambiamento climatico e la difesa dell’ambiente e dei diritti delle donne, nonché il messaggio di Buone Feste (come ebrea) al posto di Buon Natale (qui l’articolo di Formiche.net).

È INIZIATA LA CORSA ELETTORALE?

“All’orizzonte c’è un nuovo giorno”, ha detto Oprah alla fine del discorso. Alcune fonti hanno svelato alla Cnn che Oprah, molto vicina a Barack e Michelle Obama, starebbe “attivamente valutando” una candidatura alle primarie del Partito Democratico. Il discorso di Oprah Winfrey è stato letto come un primo passo verso la candidatura alle prossime elezioni presidenziali. Corsa elettorale che, secondo le indiscrezioni del libro “Fuoco e furia” di Michael Wolff, anche Ivanka vorrebbe correre nel 2020.

Forse però la strategia dovrà cambiare. Anche se le pene dei padri non sempre devono essere caricate sui figli. Per la blogger conservatrice Jennifer Rubin “questa è la dichiarazione più ipocrita e senza senso della tua penosa permanenza alla Casa Bianca. Tuo padre ha lasciato una scia di vittime e ha sostenuto Roy Moore, Ivanka. Tu sei in realtà parte del problema, Ivanka”.

ultima modifica: 2018-01-09T16:05:22+00:00 da Rossana Miranda

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: