Dove sono finiti i sindacati?

Dove sono finiti i sindacati?

Renzi passerà alla storia come il leader del PD che ha azzerato i sindacati più di qualsiasi leader repubblicano. Altro che Blair, Renzi ha fatto meglio di Reagan e Thatcher messi assieme.
Fateci caso. Nei talk, sui giornali, sono scomparsi i volti di quelli che furono i leader dei principali sindacati: Cgil, Cisl e Uil. E Fiom, pure. Non si vede più nessuno. Né la Camusso, né Landini.
Peggio degli imprenditori che si mettono a scrivere – e degli ingegneri – ci sono soltanto i sindacalisti. E infatti, la Camusso scrive. L’adagio va adagiato, dunque. Se chi sa fare fa, e chi non sa fare insegna, chi non sa che fare scrive.
Nel capovolgersi dei ruoli, mangiati dalla disperazione di una rappresentanza senza paese, ecco che tocca a Calenda fare il siandacalista. A Torino, a tuonare contro la Embraco che licenzia. E contro Amazon e il suo modello di operaio robotizzato e controllato a mezzo di braccialetto.
Braccialetti rossi sarebbe il titolo calzante per ben altra docu-fiction, quella del PD che di rosso ha solo la vergogna di aver smarrito tutte le idee e tutte le identità.
Chissà come devono risuonare a Renzi le sue stesse parole, quelle del discorso del Lingotto – all’epoca del PD di Veltroni – sulla Tav e sulla capacità di attrarre gli investimenti di grandi compagnie internazionali. Renzi era contro la Tav ed oggi è pro Tav. Infrastruttura che, peraltro, procede nei lavori in sordina per evitare di risvegliare polemiche e nuovi intralci. Renzi e il suo americanismo smart oggi deve fare i conti con le parole di Calenda contro Amazon di quel Jeff Bezos eletto a mito dall’ex-giovin signore di Rignano ridotto a cencio vecchio e logoro di una fase politica già passata.
Il silenzio dei sindacati in questa campagna elettorale è la spia dell’incapacità delle forze di sinistra di immaginare un futuro attualizzando la propria storia. E ancora più imbarazzante è il mimetizzarsi dei sindacati tra le fila di Liberi e Uguali con la Boldrini che controlla il bilancino degli zero virgola e che dice ai Fratoianni e Rosati di turno ora di comparire, ora di scomparire a seconda di quando segna il termometro di #cartabianca letto dalla crocerossina Berlinguer.
I sindacalisti in Italia hanno fatto la fine dei comici. Si sono estinti tutti tranne due: Crozza e Saviano. E se sono finiti i sindacati vuol dire che è finito il lavoro.

ultima modifica: 2018-02-10T11:30:33+00:00 da Michele Fronterrè