Matteo Salvini sfida il leader del Pd: “Il mio avversario è Renzi”. Il video

Il video con le dichiarazioni di Matteo Salvini alla Confcommercio

Per Matteo Salvini, candidato premier della Lega Nord, è arrivato il momento di cambiare. Davanti alla platea di Confcommercio, Salvini ha detto: “Il mio avversario è Renzi. Chi vota Lega il 4 marzo è perché vuole il cambiamento. Vuole sicurezza, vuole tranquillità e vuole mandare a casa Renzi, Gentiloni, la Boschi, la Boldrini e questa compagnia”. Ha aggiunto che “all’interno del centrodestra, che vincerà, penso che la Lega stia crescendo come mai nella storia dell’Italia. Se gli italiani vorranno, alla presidenza del Consiglio ci sarà in leghista, a mettere d’accordo tutti ci sarà in leghista”.

Durante l’intervento alla Confcommercio, Salvini ha parlato invece del Movimento 5 Stelle: “Spiace che i cinque stelle stiano ingannando milioni di italiani al grido di onestà, ma io non vincerò per gli errori degli altri. Perciò non commento gli errori altrui”. Ha detto, inoltre, che non vede l’ora “che arrivi il 4 marzo per governare con onestà il paese. Auguri a Di Maio”.

Inoltre, ha detto che è necessario rivedere “le lenzuolate sulle libere professioni perché hanno creato una guerra nel piccolo territorio. Le regole europee sono fatte sulle grandi aziende. L’Italia e bella perché è diversa. Mettere all’asta piazze e spiagge non esiste, la direttiva Bolkstein non esiste”.

Sullo stesso palco, l’ex premier Matteo Renzi ha invece ammesso i proprio sbagli: “Ho commesso errori non banali, lo riconosco. Ma trovatemi un commerciante che non sbaglia”. Sul Movimento 5 Stelle ha detto che “è fatto da gente che non sa controllare i propri conti. E vogliono controllare i conti del Paese […] O si vota per andare avanti o si rischia un salto all’indietro e al governo dello spread. E non si dica che non l’avevamo detto. Rischiamo di tornare al 2011, alla più grande crisi economica del dopoguerra”.

Video: Imagoeconomica / riproduzione riservata

ultima modifica: 2018-02-14T15:15:45+00:00 da Rossana Miranda

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: