Un campionato tutto “green” per le moto. Ecco il Fim Enel Moto-e World Cup

Un campionato tutto “green” per le moto. Ecco il Fim Enel Moto-e World Cup
Dorna, Enel ed Energica hanno presentato la nuova competizione che si avvarrà di moto totalmente elettriche. Appuntamento al 2019

Il primo campionato motociclistico interamente elettrico sta per diventare realtà. Ebbene sì, nel 2019 il Fim Enel Moto-e World Cup prenderà inizio e la sua scuderia sarà composta gran parte dai colori italiani.

Dorna, società spagnola che gestisce la parte commerciale dell’evento, ha scelto per questa importante competizione Enel come partner. L’alleanza si può dire che va ben oltre la semplice componente sportiva, con una base tecnologica molto forte.  Non solo, si può leggere questa partnership tra Enel, Dorna ed Energica, il primo costruttore di moto elettriche supersportive made in Italy, come un acceleratore per lo sviluppo delle tecnologie della mobilità elettrica. Energica Motor fornirà i veicoli di gara (EgoSport) ed è una azienda completamente italiana, di Modena, appartenente alla cosiddetta sport Motor Valley italiana.

Un connubio con forti componenti italiane quindi che può contribuire – anche grazie alla visibilità mediatica del Moto GP – a consolidare il posizionamento internazionale dell’Italia come hub dell’innovazione tecnologica in settori ad alto valore strategico, come ad esempio quello dell’energia, della meccanica di precisione e dell’industria moto/auto.

“La collaborazione con Dorna, sottolinea una volta di più l’impegno di Enel nella promozione costante dello sviluppo della mobilità elettrica a livello globale”, ha detto l’ad di Enel, Francesco Starace, in occasione della presentazione della prima edizione 2019. “La Moto-e World Cup rappresenta un potente driver e una fantastica opportunità per noi di mostrare il nostro network di energia sostenibile e rinnovabile” ha continuato.

Dorna ha scelto Enel fra diverse utility e aziende energetiche che si erano candidate, e Starace ha sottolineato come per Enel questa sia un’opportunità per “continuare a studiare soluzioni tecnologiche innovative nell’ambito del trasporto sostenibile” e come “la partnership con Moto-e e Moto-Gp rappresenta per noi un’evoluzione naturale che rafforza la nostra posizione come Official Power Partner di Formula E, annunciata nel 2016. Con lo sport faremo avvicinare le persone alla mobilità elettrica e spingeremo l’innovazione tecnologica”.

Questo nuovo campionato si avvarrà delle prime moto elettriche Fast Charge costruite da Energica e dei servizi energetici avanzati Enel X, che offrirà un sistema di ricarica rapida e smart, fornitura e accumulo di energia verde. Il caricatore con batteria mobile, appositamente progettato e ricaricabile sia in rete sia fuori rete tramite generazione rinnovabile distribuita, potrà ricaricare completamente le moto in meno di 30 minuti. Il caricatore sarà facilmente trasportabile dal box al paddock o anche alla corsia dei box, e sarà collegato alla piattaforma di smart e-mobility di Enel per ottimizzare il processo di ricarica.

Per Francesco Venturini, ceo di Enel X “non c’è nessun altro Paese europeo che sta sviluppando la mobilità elettrica come noi, e siamo felici di fare da apripista. Stiamo cercando di sviluppare un software e un hardware molto forte per far conoscere a tutti la mobilità elettrica”.

Alla presentazione del progetto e della moto elettrica Energica era presente il pilota Loris Capirossi: “Ogni tanto guidare la moto nel silenzio, in pista veloce, è qualcosa di bello. È strano girare senza avvertire il rumore, l’unico che senti è quello della saponetta quando gratta l’asfalto”.

Insomma appuntamento al 2019.

 

ultima modifica: 2018-02-07T16:02:18+00:00 da Francesca Scaringella

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: