Lo scatto del Venezuela in fiamme vince il World Press Photo 2018

Si intitola “Burning Man” ed è la foto dell’anno. Lo scatto del fotografo venezuelano Ronaldo Schemidt, che lavora per l’agenzia Agence France-Presse a Caracas, si è aggiudicato il World Press Photo of the Year 2018, il più importante premio di fotogiornalismo al mondo. La fotografia è stata scattata durante una manifestazione di protesta contro il regime del presidente venezuelano Nicolas Maduro, a Caracas durante il mese di maggio del 2017. Il ragazzo nella foto si chiama José Victor Salazar Balza e ha preso fuoco a causa dell’esplosione del serbatoio di una motocicletta. È sopravvissuto all’incidente con ustioni di primo e secondo grado.

Schemidt, 46 anni, ha dichiarato che lo scatto di Salazar Balza l’ha toccato particolarmente: “Quello che non possiamo evitare nel nostro lavoro è di prendere le cose personalmente: per diversi giorni, quell’immagine mi ha perseguitato”. Il ragazzo ha subito più di 40 operazioni e ancora è in cura ma fuori pericolo.

Nonostante le proteste si sono fermate, la crisi in Venezuela è ancora più grave dell’anno scorso.

(Video: Askanews-riproduzione riservata)

ultima modifica: 2018-04-13T12:50:52+00:00 da Rossana Miranda

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: