Chi vuole e perché l’impeachment di Mattarella. Colle in stato d’accusa

Chi vuole e perché l’impeachment di Mattarella. Colle in stato d’accusa
La coalizione gialloverde con la Meloni ragiona sul processo al Capo dello Stato. Il riferimento all'articolo 90 della Costituzione. Alto tradimento o attentato alla Costituzione

La crisi istituzionale. Non c’è ancora l’appello alla piazza ma poco ci manca. Per il momento da Fratelli d’Italia e dal Movimento 5 Stelle emerge l’idea di mettere il Presidente della Repubblica in stato d’accusa per alto tradimento o attentato alla Costituzione.

Impeachment. Un passaggio enorme. Difficilmente Salvini potrebbe non cavalcare questa iniziativa. E’ la stessa Costituzione a prevedere questa opzione.

Si tratta dell’articolo 90. Ecco cosa recita: “Il Presidente della Repubblica non è responsabile degli atti compiuti nell’esercizio delle sue funzioni, tranne che per alto tradimento o per attentato alla Costituzione. In tali casi è messo in stato di accusa dal Parlamento in seduta comune, a maggioranza assoluta dei suoi membri”.

La maggioranza assoluta potrebbe esserci e l’esito prevedibilmente imprevedibile. Non si può non avere timore per una escalation che nessuno dei protagonisti politici ed istituzionali sembrano voler arrestare.

Il Colle è sotto assedio. Non in senso figurato.

ultima modifica: 2018-05-27T20:20:13+00:00 da Veronica Sansonetti

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: