Federico Fabretti arriva nella squadra di Comin & Partners

Federico Fabretti arriva nella squadra di Comin & Partners
L'ex manager di Leonardo sarà responsabile delle attività di Media relations della società di consulenza di Comunicazione fondata da Gianluca Comin, che nel 2017 ha registrato un incremento del 21% del fatturato

Novità in casa Comin & Partners, la società di consulenza di Comunicazione Strategica, Public Affairs e Crisis Communication fondata da Gianluca Comin. Federico Fabretti, (in foto), assume la responsabilità delle attività di Media relations e completa una squadra già formata da Elena Di Giovanni, co-fondatrice e alla guida della Comunicazione Istituzionale e Corporate, da Gianluca Giansante, che coordina le attività di Advocacy e Digital Communication e da Lelio Alfonso, senior advisor.

“Con la sua importante esperienza – ha commentato Gianluca Comin – Federico rafforza la nostra squadra di specialisti a servizio di imprese, istituzioni e manager. Arriva in un momento di particolare crescita del nostro studio e di complessità dei progetti che affrontiamo in maniera innovativa e con un approccio di comunicazione integrata”.

L’ESPERIENZA DI FEDERICO FABRETTI

Federico Fabretti è da oltre vent’anni nel settore della comunicazione. È stato direttore relazioni esterne, comunicazione e rapporti istituzionali in Leonardo dal 2014 al 2017. In precedenza, ha ricoperto il ruolo di direttore Comunicazione esterna e media di Ferrovie dello Stato, dal 2003 al 2014. Dal 2000 al 2003 ha avuto la responsabilità di media ed editoria in Tim, dopo una lunga esperienza in Mercedes Benz Italia come responsabile relazioni con i media. Inoltre ha ricoperto anche il ruolo di addetto stampa della Presidenza del Consiglio dei ministri durante il primo governo Prodi e per otto anni nell’ufficio stampa dell’Iri.

I NUMERI DI COMIN & PARTNERS

La nuova nomina si inserisce in un momento particolarmente felice per la società, che ha appena reso noti i dati del bilancio 2017. Lo scorso anno ha fatturato oltre 5,1 milioni di euro, con un incremento del 21% rispetto all’esercizio precedente. Un risultato positivo, che si inserisce in un trend di crescita costante a partire dal 2014, anno della fondazione della società.

ultima modifica: 2018-06-05T13:27:23+00:00 da Chiara Masi

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: