Ecco come gli italiani giudicano i primi giorni del governo Conte. Ricerca Swg

Ecco come gli italiani giudicano i primi giorni del governo Conte. Ricerca Swg
Un sondaggio di Swg rivela una buona fiducia nell'esecutivo gialloverde, trainata dall'elettorato di Lega e 5 Stelle. A metterlo in difficoltà, però, saranno la riduzione del debito pubblico, la politica estera e la crescita del sud

Il governo del cambiamento, a una settimana dalla fiducia e malgrado gli osservatori internazionali e politici non si lascino sfuggire ogni piccola mossa, viene premiato dall’opinione pubblica. I contraenti del contratto di governo, Movimento 5 Stelle e Lega, non hanno infatti perso il supporto della propria base e il 45% dell’elettorato pensa che, malgrado difficoltà oggettive e inesperienza, l’esecutivo riuscirà a cavarsela. A dirlo un sondaggio di Swg pubblicato oggi, in cui l’istituto diretto da Enzo Risso ha domandato a 1500 soggetti maggiorenni che fiducia ripongono sul governo Conte, quali saranno le politiche più efficaci e quante possibilità ci sono che l’esecutivo mantenga le promesse fatte in campagna elettorale.

Secondo il 45% degli intervistati, il governo Conte riuscirà a operare in modo efficace e non stupisce che a crederlo siano soprattutto elettori di Movimento 5 Stelle (81%) e Lega (75%), mentre da Forza Italia la fiducia si attesta sul 27% arrivando a 9% del Partito democratico. È chiaro, dunque, che la percezione che il governo possa fare bene si rafforza nella fetta di elettori che ha votato i partiti che lo compongono.

Entrando nello specifico, però, ed essendo ancora presto per poterlo stabilire (le rilevazioni sono state fatte tra i 5 e il 7 giugno) il 42% degli italiani pensa che il governo Conte riuscirà a mantenere solo una parte delle misure previste dal contratto di governo. Un cauto ottimismo che arriva da gran parte dell’elettorato gialloverde, per il quale, le varie promesse fatte durante la campagna elettorale sono difficili da realizzare. “Per il 90% degli elettori della Lega di Salvini e per il 94% di quelli di Di Maio, il nuovo governo sarà in grado di realizzare una parte (più o meno consistente) di quanto previsto nell’accordo”, si legge sul sondaggio. “Anche il 60% degli elettori di Berlusconi ritiene che il nuovo esecutivo riuscirà, almeno in modo parziale, a portare a casa alcune delle promesse fatte”. Lo scetticismo cresce, invece, tra gli elettori del Partito democratico, anche se c’è la consapevolezza che i due alleati di governo proveranno a mantenere almeno una parte delle promesse fatte.

Ma in quali ambiti il governo Conte riuscirà a muoversi con maggiore efficacia e in quali, invece, avrà maggiori difficoltà? Secondo gli intervistati i temi forti del governo gialloverde saranno l’immigrazione (44%) su cui pesa anche la presenza di Matteo Salvini al Viminale; la riduzione delle tasse (27%) e la sicurezza (24%). I temi su cui, invece, incontrerà maggiore difficoltà nella percezione dell’opinione pubblica saranno la riduzione del debito pubblico (34%), la politica estera (27%) e la crescita del sud (24%).

ultima modifica: 2018-06-12T12:30:00+00:00 da Simona Sotgiu

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: