Chi è Mike Manley, il nuovo ad di Fca

Chi è Mike Manley, il nuovo ad di Fca
Il nuovo amministratore delegato è stato nominato questo pomeriggio dal cda, dopo l'aggravarsi delle condizioni di salute di Sergio Marchionne

Mike Manley è il nuovo amministratore delegato di Fca. A designarlo il cda presieduto da John Elkann che era stato convocato d’urgenza in nottata proprio per la giornata di oggi. Cinquantaquattro anni, Manley era ceo del marchio Jeep e responsabile del brand Ram. Dal 2011 siede anche nel Gec, Group Executive Council di Fca. Sergio Marchionne avrebbe dovuto lasciare il gruppo Fca l’anno prossimo, ma per complicazioni inattese sopraggiunte durante la convalescenza post-operatoria, si è reso necessario procedere con la sostituzione.

Il cda di Fca “ha espresso innanzitutto la sua vicinanza a Sergio Marchionne e alla sua famiglia sottolineando lo straordinario contributo umano e professionale che ha dato alla società in questi anni”, si legge nella nota in cui si dà notizia del cambio di vertice, e “ha deciso di accelerare il processo di transizione per la carica di Ceo in atto ormai da mesi e ha nominato Mike Manley amministratore delegato”.

Manley è stato nominato Head of Ram Brand a ottobre 2015 ed è Head of Jeep Brand e membro del Group Executive Council dal primo settembre 2011. È stato nominato president and Ceo del marchio Jeep in Chrysler Group a giugno del 2009. In precedenza, Manley ha ricoperto il ruolo di Chief Operating Officer Asia.

Tra i suoi incarichi internazionali, ha inoltre diretto le attività di Chrysler fuori dell’area Nafta con la responsabilità di implementare gli accordi di cooperazione per la distribuzione dei prodotti del Gruppo Chrysler attraverso il network internazionale di Fiat. Da dicembre 2008, è stato Executive Vice President – International Sales e Global Product Planning Operations. In questa posizione, è stato responsabile della pianificazione prodotto e di tutte le attività di vendita al di fuori del Nord America. È entrato a fare parte di DaimlerChrysler nel 2000 in qualità di Direttore Sviluppo Rete per DaimlerChrysler United Kingdom.

Di questa mattina la notizia che a guidare Ferrari, al posto di Marchionne, sarebbe arrivato Louis C. Camilleri, mentre alla presidenza di Cnh Industrial è stata nominata Suzanne Heywood. Il cda di Cnh Industrial “ha preso atto con profondo rammarico che il presidente Sergio Marchionne non potrà tornare all’attività lavorativa”, si legge nella nota, e ha “affidato la presidenza della società a Suzanne Heywood”. Il cda “continuerà a lavorare al processo di selezione del Ceo già in atto. Nel frattempo Derek Neilson proseguirà l’incarico di Ceo ad interim della società, assicurando continuità operativa”. Il board “desidera sottolineare la leadership e l’impegno straordinari che Marchionne ha dedicato all’azienda. I loro pensieri vanno a lui e alla sua famiglia”.

“Sono profondamente addolorato per le condizioni di Sergio – ha detto John Elkann, presidente di Fca, in una nota diffusa alla stampa dopo la chiusura del cda -. Si tratta di una situazione impensabile fino a poche ore fa, che lascia a tutti quanti un senso di ingiustizia. Il mio primo pensiero va a Sergio e alla sua famiglia”.

ultima modifica: 2018-07-21T12:10:59+00:00 da Chiara Masi

 

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: