Chi è Claudia Sheinbaum, la delfina di López Obrador alla guida di Città del Messico

Chi è Claudia Sheinbaum, la delfina di López Obrador alla guida di Città del Messico
La candidata del partito Morena è la prima donna (scienziata) diventata governatore della capitale messicana, una delle città più grandi del mondo

Come era previsto dai sondaggi, il candidato di Morena, Andrés Manuel López Obrador, ha vinto le elezioni presidenziali in Messico con largo margine. Ha ottenuto il il 53% delle preferenze, secondo le ultime proiezioni, e ha portato al potere – per la prima volta negli 70 anni – un partito di sinistra, diverso al Partito Rivoluzionario Istituzionale o al Partito Azione Nazionalista.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, si è subito congratulato con López Obrador. Ha detto che è pronto a collaborare: “C’è molto da fare a beneficio di Stati Uniti e Messico”, ha twittato Trump. Il nuovo presidente messicano ha confermato che è pronto a perseguire una politica di “amicizia e cooperazione” con i vicini americani.

Ma non solo López Obrador ha vinto.  Il partito Morena avrà anche la maggioranza al Congresso messicano e ha vinto la capitale messicana, una delle città più grandi del mondo. Claudia Sheinbaum è diventata la prima donna sindaco di Città del Messico. Con circa il 55% dei voti, l’alleata di López Obrador ha strappato il potere al Partito Rivoluzionario Democratico, che aveva preso il controllo della capitale da più di 20 anni.

Nata a Città del Messico nel 1962, è una famosa scienziata. Pantaloni leggeri e maglia bianca, si è impegnata durante la campagna elettorale con semplicità, diffondendo un’immagine di onestà e un programma di “austerità repubblicana” per Città del Messico. La capitale era stata governata con successo tra il 2000 e il 2005 da López Obrador, nominato il secondo miglior sindaco del mondo dalla classifica City Mayors nel 2004. Le priorità di Sheinbaum: lotta alla corruzione, alla criminalità e il narcotraffico.

Laureata in Fisica e Ingegneria Energetica, da sempre Sheinbaum è stata un’attivista per i diritti sociali. La mamma partecipò al Movimento Studentesco del 1968, raccontato anche dalla giornalista Oriana Fallaci. È  stata membro del Consiglio di Studenti dell’Università Nazionale Autonoma del Messico e dal 1989 è entrata nelle file del Partito della Rivoluzione Democratica, dove conobbi López Obrador.

Sheinbaum ha fatto ricerca in California nel laboratorio Nacional Lawrence Berkeley, dove ha fatto un dottorato in Ingegneria Ambientale. È stata segretaria di Difesa del Patrimonio Nazionale nel “governo ombra” di López Obrador nel 2012, dopo la sconfitta elettorale alle presidenziali. Sarebbe stata ministro dell’Ambiente nel governo di Morena dopo le elezioni del 1° luglio del 2018, ma ha voluto – e vinto – di più: la gestione di una delle città più grandi del mondo.

ultima modifica: 2018-07-02T08:50:13+00:00 da Rossana Miranda

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: