Aerospazio, perché Ala ha acquisito la britannica Stag

Aerospazio, perché Ala ha acquisito la britannica Stag

Novità nell’industria aerospaziale italiana. Ala, il gruppo italiano specializzato nella distribuzione, logistica e fornitura di servizi per l’industria aerospaziale, ha annunciato di aver siglato un accordo definitivo per l’acquisizione del gruppo britannico Stag e delle sue società controllate: Spectech Regno Unito, Spectech Francia, Spectech Stati Uniti e Aircraft Components & Equipment Supplies.

CHI COMPRA

Ala (Advanced Logistics for Aerosapace) ha la sua sede principale a Napoli, e impianti di produzione e società operative in Europa e in Nord America (Aerolyusa Inc. e Westbury Inc.). Nel 2015, rispetto all’anno precedente, il gruppo guidato da Roberto Scaramella (nella foto) ha registrato una crescita del 30%.

L’ACQUISIZIONE

Stag è un distributore internazionale e un fornitore di servizi e soluzioni per l’industria aerospaziale, con una forte presenza in Francia e nel Regno Unito. Ha le sue filiali in Gran Bretagna, in Francia e negli Stati Uniti (a Seattle). Non fanno parte dell’acquisizione le società con cui Stag opera nel mercato della manifattura degli interni degli aeromobili. Si tratta di Race Completions and Flitetec che continueranno ad operare autonomamente.

L’INTESA

L’accordo fa leva sulla presenza geografica e l’esperienza nel settore di entrambe le aziende, unendone i punti di forza. “L’acquisizione del Gruppo Stag – ha dichiarato la società con sede a Napoli –  si allinea con le priorità strategiche di Ala di espansione nei mercati europei e di sviluppo nel mercato degli Stati Uniti, rafforzando la posizione del gruppo come distributore e fornitore di servizi e soluzioni per la supply chain, facendolo salire tra i primi cinque operatori mondiali del settore”. La transazione è soggetta alle consuete condizioni di chiusura che dovrebbero essere completate entro la fine di maggio.

I COMMENTI

“Stiamo lavorando duramente nella costruzione di una società multinazionale di successo per servire al meglio i nostri clienti internazionali. L’acquisizione del gruppo Stag rappresenta un passo fondamentale in questo cammino, dandoci l’opportunità di accelerare la nostra crescita e stabilire la nostra leadership nel settore della distribuzione e dei servizi di supply chain”, ha commentato Scaramella. Soddisfatto anche il presidente uscente Stag, Colin Davis, che aggiunge: “Siamo felici di chiudere questo accordo con Ala e di offrire un futuro ancora più luminoso per tutti i nostri dipendenti. Io personalmente continuerò a cooperare con Ala durante tutta la fase di transizione al fine di garantire la continuità del business”.

ultima modifica: 2016-05-20T13:26:17+00:00 da Veronica Sansonetti

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>