Beppe Grillo commissaria Virginia Raggi e azzoppa Daniele Frongia e Salvatore Romeo

Beppe Grillo commissaria Virginia Raggi e azzoppa Daniele Frongia e Salvatore Romeo
Il garante fa il capo: Beppe Grillo commissaria di fatto Il sindaco Virginia Raggi silurando il suo capo della segreteria politica Salvatore Romeo e azzoppando Daniele Frongia, il vicesindaco grillino che aveva spinto e difeso i due tecnici (Raffaele Marra e Salvatore Romeo) divenuti i veri dioscuri dell’amministrazione pentastellata come aveva denunciato la grillina Roberta Lombardi e come emerge anche dalle intercettazioni spiattellate dal Corriere della Sera.
Su chiude così la riunione fluviale tenuta ieri nella capitale dai vertici nazionali e romani del Movimento 5 stelle. Ecco il post che Virginia Raggi ha pubblicato ieri sera su Facebook.
Al termine delle ultime due riunioni di maggioranza, in cui erano presenti i consiglieri comunali, alcuni assessori e i presidenti dei Municipi del M5s, e dopo un confronto con il garante Beppe Grillo abbiamo stabilito di dare un segno di cambiamento. Daniele Frongia ha deciso di rinunciare al ruolo di vicesindaco mantenendo le deleghe alle Politiche giovanili e allo Sport. Contestualmente Salvatore Romeo ha deciso di dimettersi dall’incarico di capo della Segreteria politica. Al contempo a breve avvieremo una nuova due diligence su tutti gli atti già varati.
Ovviamente le dimissioni di Frongia da vicesindaco e di Romeo da capo della segretaria non sono state volontarie ma sono state imposte da Grillo e Davide Casaleggio.
L’input è arrivato dopo l’arresto di Raffaele Marra, già vice capo di gabinetto di Raggi che poi lo ha voluto come capo del Personale del Campidoglio.
Troppe ormai le défaillance della giunte e le scelte sbagliate del sindaco, secondo i vertici nazionali del Movimento 5 stelle. Così dopo le dimissioni dell’assessore all’Ambiente, Paola Muraro, per aver ricevuto un avviso di garanzia, e l’arresto del fedelissimo di Raggi, Marra, Grillo ha deciso di fatto di commissariare il sindaco.
Il prossimo passo, se ci saranno altre divergenze o passi falsi del primo cittadino pentastellato, sarà il ritiro del simbolo del Movimento 5 stelle: la Raggi come una novella Pizzarotti de’ noantri. Destinata all’oblio per salvare i sogni di gloria dei Cinque Stelle alle elezioni politiche.
ultima modifica: 2016-12-18T07:28:57+00:00 da Bruno Guarini

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>