Ecco le ultime imitazioni di Maurizio Crozza a Fratelli di Crozza. Il video

Venerdì 10 marzo, è andata in onda in prima serata, su canale Nove, la seconda puntata del nuovo show “Fratelli di Crozza” del comico genovese Maurizio Crozza.

In questo video è possibile rivedere un estratto della puntata con alcuni dei momenti salienti dello show. Crozza ha iniziato prendendo in giro l’attuale ministro degli Esteri, Angelino Alfano, e la sua imperfetta pronuncia inglese. A seguire, il comico ha allietato l’intero pubblico in sala mettendo in scena uno dei nuovi personaggi della stagione, Maurizio Mannoni. Il giornalista del programma Linea Notte, in onda nella seconda serata di Rai Tre, è diventato Maurizio Mannoio e il titolo della sua trasmissione è stato cambiato in “Linea Notte, chi se ne fotte”. Durante lo sketch, oltre all’imitazione del conduttore, Crozza si è preso gioco di due giornalisti spesso presenti nel programma Rai Tre. Il comico, con tanto di parrucca bionda, ha preso le sembianze della corrispondente Rai da New York, Giovanna Botteri, e, con una marcata erre moscia e bretelle in bella vista, ha preso in giro la firma de La Repubblica, spesso in collegamento dalla grande mela, Federico Rampini. Per concludere, Crozza, ha assunto le sembianze del giornalista, nonché direttore de La Verità, Maurizio Belpietro, che per l’occasione si è trasformato in Maligno Belpietro, e ha messo in scena il programma “Dalle nostre parti”, una parodia del programma di Belpietro “Dalla nostra parte” che va in onda nell’access prime di Rete Quattro.

Nella nuova edizione del programma satirico, il comico ha preso di mira nuovi personaggi del mondo politico e giornalistico senza però dimenticare i suoi “cavalli di battaglia” come Silvio Berlusconi e Matteo Renzi.

ultima modifica: 2017-03-13T12:24:22+00:00 da Redazione

 

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>