Unicredit, Banca Etruria e Maria Elena Boschi, ecco cosa (non) dice Federico Ghizzoni

Unicredit, Banca Etruria e Maria Elena Boschi, ecco cosa (non) dice Federico Ghizzoni

Dottor Ghizzoni, ma Maria Elena Boschi le ha chiesto di comprare l’Etruria? “Su questo l’ho detto: no comment”. Così Federico Ghizzoni, ex amministratore delegato di Unicredit, ha risposto alla domanda del cronista del Corriere della Sera, Fabrizio Massaro. Inoltre Ghizzoni ha detto: “È normale che i politici parlino con i banchieri e i banchieri con i politici, lo la detto anche Maria Elena Boschi. Specialmente quando ci sono situazioni di crisi”.

A questo punto, direi che si può ripubblicare con un copia-e-incolla l’articolo scritto 3 giorni fa su Formiche.net. Eccolo:

“Nessun favoritismo, nessuna corsia preferenziale”. Così tra l’altro diceva in Parlamento, il 18 dicembre 2015, l’allora ministro delle Riforme Maria Elena Boschi sulla mozione di sfiducia presentata contro lei dalle opposizioni sulla questione Banca Etruria, istituto di cui il padre dell’attuale sottosegretario alla presidenza del Consiglio è stato prima consigliere e poi vicepresidente.

Escono le prime anticipazioni del libro scritto “Poteri forti (o quasi)” scritto da Ferruccio de Bortoli, ex direttore del Corriere della Sera e del Sole 24 Ore. A pagina 209 si legge: “L’allora ministra delle Riforme, nel 2015, non ebbe problemi a rivolgersi direttamente all’amministratore delegato di Unicredit. Maria Elena Boschi chiese quindi a Federico Ghizzoni di valutare una possibile acquisizione di Banca Etruria. La domanda era inusuale da parte di un membro del governo all’amministratore delegato di una banca quotata. Ghizzoni, comunque, incaricò un suo collaboratore di fare le opportune valutazioni patrimoniali, poi decise di lasciar perdere”.

Boschi su Facebook ha replicato:  “Non ho mai chiesto all’ex ad di Unicredit, Ghizzoni, né ad altri, di acquistare Banca Etruria. Ho incontrato Ghizzoni come tante altre personalità del mondo economico e del lavoro ma non ho mai avanzato una richiesta di questo genere. Sfido chiunque e ovunque a dimostrare il contrario”.

Controreplica di de Bortoli: “Attendo la querela, sono sicuro delle mie fonti”.

E sul Messaggero il vicedirettore Osvaldo De Paolini, giornalista di lungo corso di finanza, rivela: “Ghizzoni comunicò alla Boschi l’impossibilità di Unicredit di fare una qualunque proposta” per Banca Etruria.

Ghizzoni: “No comment”. Dunque l’ex amministratore delegato di Unicredit tace. E chi tace, acconsente.

Il caso (forse) è chiuso.

ultima modifica: 2017-05-14T16:34:31+00:00 da Michele Arnese

 

 

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>