Siamo mostri di egoismo?

 

formiche list

È la domanda che mi sono posta dopo l’intervista a John List realizzata da noi di Telos A&S per PRIMOPIANOSCALAc di questo mese. Secondo List, uno dei più grandi esperti mondiali di economia sperimentale, le nostre azioni sono dovute a motivazioni che mettono il nostro ego al centro, anche se apparentemente non sembra sia così. Prendiamo l’esempio della beneficenza. Ho sempre pensato (o amato pensare) che tutti noi facessimo beneficenza per far stare meglio i beneficiati. Secondo quanto emerge dagli esperimenti sul campo di List, non è proprio così. Facciamo beneficenza per provare la sensazione di soddisfazione che segue l’atto della beneficenza. Quindi, anche in un momento apparentemente oblativo come la donazione, pensiamo a noi stessi invece che agli altri.

Un fenomeno simile si verifica quando votiamo. Secondo gli studi comportamentali di John List, l’atto del voto non è motivato da un puro desiderio di partecipazione alla cosa pubblica. Anche in questo caso abbiamo un doppio fine, una motivazione inconfessabile. Votiamo anche per non fare brutta figura con amici e colleghi di lavoro che, il giorno dopo le elezioni, ci chiederanno se abbiamo votato. Certo, potremmo mentire. Ma la bugia non ci farebbe stare bene con noi stessi. Quindi reputiamo più semplice andare votare.

Gli studi sperimentali di List riguardano la popolazione degli Stati Uniti. Mi sono chiesta se, nella nostra società, i meccanismi siano gli stessi. All’inizio ho pensato che noi italiani siamo diversi: siamo generosi e, malgrado l’astensionismo in crescita, amiamo dire la nostra in politica per fare la differenza. Ma, riflettendoci meglio: è davvero così o sono io che, egoisticamente, preferisco pensare che lo sia?

Leggi l’intervista a List su PRIMOPIANOSCALAc

ultima modifica: 2017-07-16T17:14:01+00:00 da Mariella Palazzolo