Tutti i dettagli sull’edizione 2017 della Maiker Faire Rome

Tutti i dettagli sull’edizione 2017 della Maiker Faire Rome

Scadranno a settembre i primi termini per partecipare all’edizione 2017 della Maiker Faire Rome, la fiera dove si può toccare con mano la rivoluzione digitale e tecnologica che sta cambiando il nostro modo di vivere e di produrre. Entro il 15 settembre dovranno far pervenire la loro iscrizione gli inventori, gli ingegneri, gli artigiani, i designer, i  ricercatori e gli startupper – in una parola sola i “maker” – che intendano partecipare alla manifestazione. Qualche giorno dopo invece – il 30 – scadrà il termine riservato alle università. Il 20 ottobre, infine, sarà la volta degli istituti scolastici secondari: non solo quelli italiani ma di tutti Paesi membri dell’Unione europea. L’anno scorso furono oltre 300 i progetti presentati da 274 scuole (di cui 68 non italiane) per un totale di 57 stand.

LA MANIFESTAZIONE

L’appuntamento con Maiker Faire è in programma dall’1 al 3 dicembre alla Fiera di Roma. L’evento, giunto alla sua quinta edizione, è organizzato dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera e ha registrato, l’anno scorso, oltre 110mila presenze in 3 giorni con centinaia di espositori provenienti da più di 40 Paesi. Una manifestazione che in pochi anni è diventata un punto di riferimento per innovatori, artigiani digitali, imprenditori e non solo e che può vantare numeri in costante crescita. Nella passata edizione e in soli tre giorni, ha fatto registrare oltre 110mila presenze (dalle 36mila della prima edizione, nel 2013, al Palazzo dei Congressi dell’Eur), 649 progetti “maker” selezionati (erano “appena” 250 nel 2013), su 1.200 domande di partecipazione da 60 diversi Paesi (nel 2013 erano 400) e ben 88 sponsor (nel 2013 si è partiti con 12).

I TEMI DI QUESTA EDIZIONE

La prossima edizione si concentrerà su alcuni temi in particoolare: l’industria 4.0, l’Internet delle cose, la manifattura digitale, la realtà virtuale e aumentata e la robotica. Spazio però anche ad altri argomenti come l’utilizzo delle nuove tecnologie nel settore dell’agricoltura, la mobilità smart, l’edilizia sostenibile, il riciclo e il riuso. Questioni di strettissima attualità su cui gli innovatori di tutta Europa saranno chiamati a presentare i loro progetti. L’obiettivo degli organizzatori è far sì che Maiker Faire continui ad essere, anche quest’anno, il luogo della ribalta per le aziende e gli innovatori che utilizzano la nuova cultura digitale come mezzo per affrontare la sfida dei mercati. La fiera dove si racconta, con semplicità, il futuro che ci aspetta e quello che è arrivato.

ultima modifica: 2017-08-12T07:42:40+00:00 da Veronica Sansonetti

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>