La furia dell’uragano Irma su Portorico e Isole Vergini. Il video

Immagini di indicibile devastazione che arrivano da St. Thomas – nelle Isole Vergini Americane, ai Caraibi – dove ieri si è abbattuto con tutta la sua forza distruttiva l’uragano Irma. Che continua a lasciarsi alle spalle morti e macerie e a generare il panico e il caos nei luoghi in cui minaccia di arrivare nelle prossime ore.

Dopo aver travolto le Piccole Antille, causando dieci morti, l’uragano si è spostato sulle Isole Vergini dove le vittime accertate sono altre quattro. Il governatore ha dichiarato che i danni sono “catastrofici” e che hanno riguardato in particolare Saint Thomas e Saint Johns. Poi il passaggio su Portorico, con altri due decessi. E così il bilancio complessivo delle vittime sale a 16.

Nelle prossime ore Irma si abbatterà su Repubblica Dominicana e Haiti e, a seguire, su Bahamas e a Cuba, dove oltre 30.000 turisti stranieri sono stati evacuati dalla costa orientale.  E  la fuga dall’uragano si estende anche agli Stati Uniti dove Irma dovrebbe giungere nel fine settimane. Un milione di persone provenienti da Florida e Georgia, stanno lasciando le loro abitazioni per cercare di mettersi in salvo. “Miami è nella peggiore delle posizioni possibili“, affermano i metereologi. Il sindaco di Miami Beach, Philip Levine, ha invitato la popolazione a lasciare la città, avvertendo sul possibile impatto di proporzioni “nucleari” dell’uragano.

Anche il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, non ha nascosto la sua paura per l’avvicinarsi dell’uragano alle coste della Florida.

Siamo molto preoccupati“, ha affermato Trump parlando dalla Casa Bianca. “Stiamo lavorando sodo, ci sono persone di incredibile talento che stanno lavorando e pensiamo di essere preparati nel modo migliore possibile. Siamo con la gente della Florida“.

ultima modifica: 2017-09-08T11:49:07+00:00 da Redazione

 

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: