Angelucci, Alfano, Bisignani, Carfagna, Farina e Maglie alla presentazione di “Attaccateve al Trump”. Foto Pizzi

Ieri, venerdì 3 marzo, a palazzo Wedekind a Roma, è stato presentato il libro di Paola Tommasi, “Attaccateve al Trump”, una raccolta degli articoli scritti  da Tommasi per il Tempo, durante il periodo trascorso come volontaria (unica italiana) nello staff del candidato repubblicano. All’evento sono intervenuti il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, e l’ex ministro delle Pari opportunità, Mara Carfagna (Forza Italia), moderati dal direttore del Tempo, Gian Marco Chiocci.

“Paola Tommasi aveva previsto la vittoria del tycoon”, ha detto Chiocci, “e nel suo libro racconta, dopo averlo vissuto dall’interno, il fenomeno Trump, ovvero in che modo un personaggio così bizzarro abbia stravinto le elezioni. Quando non si sapeva ancora chi avrebbe avuto la meglio, alcuni politici italiani si schierarono in modo plateale con l’altra candidata, Hillary Clinton, la cui vittoria veniva data per scontata”, ricorda.

Ma non tutti: “L’elezione di Trump è stata una scelta degli americani e va rispettata”, ha detto Alfano. “Donald era un outsider, era prevista una sfida tra i rappresentanti di due grandi dinastie, Jeb Bush e Hillary Clinton, ma è andata diversamente e Paola lo ha capito in anticipo. È molto difficile capire i paesi di cui non si è cittadini”, ha aggiunto il ministro.

Continua a leggere qui l’articolo di Cristiana Rizzo sulla presentazione del libro di Paola Tommasi

(c) Umberto Pizzi. Diritti riservati
ultima modifica: 2017-03-04T13:02:51+00:00 da Valeria Covato