Davide Casaleggio e Luigi Di Maio piantano alberi a Milano. Le foto

Giornata all’insegna del lavoro manuale e del giardinaggio, ieri, per numerosi esponenti del MoVimento 5 Stelle che si sono impegnati a piantare in tutta Italia migliaia di alberi. In particolare il capo politico dei pentastellati Luigi Di Maio e Davide Casaleggio hanno fatto capolino a Milano, in giardino della periferia cittadina – in zona Famagosta – insieme, tra gli altri, al senatore Vito Crimi.

Ecco le parole pronunciate dal vicepresidente della Camera: “Mentre loro litigano, noi lanciamo questa iniziativa. Oggi piantiamo 26.000 alberi in 67 Comuni italiani e facciamo respirare il nostro Paese. La sensibilità sull’ambiente è sempre stata una delle principali stelle del Movimento e sarà anche l’impronta del nostro governo, qualora i cittadini vorranno mandarci al governo di questo Paese“.

Un commento a cui hanno fatto eco le dichiarazioni di Casaleggio: “Iniziative come questa servono a tutti, sia a chi abita in questa zona sia a chi vive in città in generale. Purtroppo siamo tutti asserragliati dentro casa a causa dello smog e queste iniziative invece servono per tutti. Non è questione di seduzione degli elettori ma di coinvolgimento delle persone in iniziative che penso possano interessare tanto che anche Milano, che non è amministrata dal M5S, ha partecipato a questa iniziativa e questo mi rende contento“.

Un’azione nata nel 2015 su idea di attivisti di Reggio Emilia e Milano insieme a Gianroberto. Un’idea nata per celebrare in maniera attiva la Giornata Nazionale degli Alberi,che cade il 21 novembre. Creare nuovi boschi urbani, fasce boscate, rigenerare parchi sono misure necessarie per contrastare i cambiamenti climatici e combattere l’inquinamento atmosferico che sta generando una vera e propria emergenza sanitaria“, hanno spiegato i parlamentari cinquestelle che hanno aderito all’iniziativa.

Nella gallery le foto di Casaleggio e Di Maio mentre piantano 200 nuovi alberi a Milano.

(Foto di Sergio Oliverio/Imagoeconomica/Riproduzione riservata)

ultima modifica: 2017-11-20T13:10:21+00:00 da Andrea Picardi