Alitalia, i vertici di Etihad e Unicredit dai ministri Calenda e Delrio. Le foto

Ieri mattina, come preannunciato da Formiche.net, si è tenuta una riunione al ministero dello Sviluppo economico per discutere le sorti di Alitalia in vista della definizione del nuovo piano industriale 2017-2020.

All’incontro erano presenti, lato pubblico, il titolare del dicastero, Carlo Calenda, il collega delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, mentre in rappresentanza di Alitalia c’erano l’amministratore delegato Cramer Ball e il vice presidente James Hogan. 

A partecipare anche il neo consigliere d’amministrazione Gaetano Miccichè, in rappresentanza di Intesa, il dg di Unicredit Gianni Papa, l’ad di aeroporti di Roma, Giovanni Castellucci. Tra gli assenti invece il ministro Pier Carlo Padoan e il presidente di Alitalia Luca Cordero di Montezemolo. Nel cda di Alitalia siede anche Federico Ghizzoni, ex amministratore delegato di Unicredit, subentrati insieme a Micciché in seguito alle dimissioni, formalizzate nel corso dello scorso Consiglio del 2 dicembre, di Jean Pierre Mustier e di Paolo Colombo.

“Il governo ha chiesto all’Alitalia di presentare entro le prossime settimane un piano industriale dettagliato condiviso dagli azionisti, dalle banche e dalle istituzioni finanziarie creditrici”, si legge in una nota diffusa dal Mise al termine dell’incontro. In merito ai tagli del personale previsti dal piano, il dicastero retto da Calenda ha scritto: “Ogni eventuale discussione sui livelli occupazionali – sottolinea la nota – sarà affrontata solo in seguito, una volta che sarà finalizzato nei dettagli un piano industriale che definisca il progetto di lungo periodo dell’azienda e il rilancio della stessa”.

(Foto Stefano Carofei/Imago Economica)

ultima modifica: 2017-01-10T07:25:06+00:00 da Valeria Covato