Banfi, Baudo e Boncompagni presentano il libro di Renzo Arbore. Foto di Pizzi

Renzo Arbore ha presentato il suo nuovo libro “E se la vita fosse una jam session? Fatti e misfatti di quello della notte” lunedì 14 dicembre alla Casa del Cinema di Roma circondato da amici e colleghi.

Pippo Baudo, Lino Banfi, Marisa Laurito e Gianni Boncompagni con cui ha condiviso ricordi, aneddoti e battute, come se fosse una chiacchierata tra amici.

Durante la serata una serie di filmati hanno raccontato la carriera di Arbore. Dalle trasmissioni come “Indietro tutta e “Quelli della notte”, ai concerti in giro per il mondo durante i 26 anni di successi dell'”Orchestra italiana”.

“Mi sono accorto – ha raccontato Renzo Arbore – di essere stato influenzato in tutta la mia vita dal jazz che è di per sé una musica improvvisata. La jam session lo è ancora di più. Per questo ho deciso di intitolare così il mio libro. Ho capito che ogni idea e ogni espressione artistica sono nate insieme ai miei amici, come Gianni Boncompagni e Lino Banfi, attraverso l’improvvisazione. Ecco da cosa nasce ‘E se la vita fosse una jam session?'”.

“Grazie a questo libro – continua Arbore – sono riuscito a parlare anche di programmi meno noti, ma a cui tengo molto, come “Cari amici vicini e lontani”, andato in onda in occasione dei 60 anni della radio. Non parlo solo della mia carriera, ma anche della mie esperienze umane e racconto il mio punto di vista sui cambiamenti e fatti storici che ho vissuto personalmente.”.

Ecco tutte le foto di Umberto Pizzi

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2015-12-16T07:59:01+00:00 da Simona Sotgiu