Chi c’era alle presentazione di “ReMida Famiglia” con Bernardini De Pace e D’Aietti. Foto di Pizzi

È nato “ReMida Famiglia“, il nuovo software giuridico che permette di determinare il giusto equilibrio degli assegni di mantenimento per coniuge e figli nelle separazioni e nei divorzi. Il software, realizzato da Gianfranco D’Aietti, magistrato e docente di Informatica Giuridica alle Università di Pavia e Bocconi di Milano, è stato presentato ieri a Roma in occasione dell’apertura dello studio dell’avvocato Annamaria Bernardini de Pace, sostenitrice del progetto fin dalle origini.

“Non mi ero mai occupato di diritto di famiglia prima di assumere l’incarico di Presidente del tribunale di Sondrio – ha spiegato Gianfranco D’Aietti -, è stata la mia lunga pratica come Presidente che mi ha consentito di realizzare questo programma. Nell’esperienza giudiziaria la determinazione degli assegni per coniuge e figli – aggiunge – è un settore pieno d’incertezze: mancanza di metodi scientifici nell’impostazione dei problemi, mancanza di strumenti idonei al calcolo, assenza di criteri giurisprudenziali condivisi sono le costanti con cui devono fare i conti i giuristi e i professionisti del diritto di famiglia”.

Per mettere a punto il sistema che ha generato “ReMida Famiglia”, sono stati impiegati 7 anni di studio. Sono stati presi in esame oltre 2500 procedimenti di separazioni e divorzi, che, esaminati con il metodo  delle frequenze statistiche ed inseriti in griglie e tabelle, hanno costituito un solido quadro di riferimento scientifico. Dall’analisi dei dati delle separazioni consensuali sono state ricavate le regole per determinare, in maniera equilibrata, le percentuali di reddito da destinare a coniuge e figli anche nelle vicende contenziose.  Il metodo utilizzato ha consentito di tradurre in termini economici tutti i fattori che entrano in gioco nella separazione. Le regole giuridiche sono state trasformate in regole di calcolo (algoritmi) e in rigorosi criteri matematici proporzionali. Il diritto di famiglia viene così modernizzato e reso “misurabile” in termini economici e quantitativi.

Per Formiche.net era presente Umberto Pizzi. Ecco le sue foto.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2016-11-17T06:57:33+00:00 da Simona Sotgiu

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>