Amato, Falcone, Letta, Morricone e Starace al Premio Pair del Csa. Le foto di Pizzi

Ennio Morricone, Rachel Blau DuPlessis, Mario Capecchi, Maria Falcone, Giuliano Amato e Francesco Starace. Sono queste le personalità che ieri sono state insignite del Premio Pair 2017 (Prize for american italian relations) al Centro Studi Americani: italiani o americani che hanno avuto un ruolo attivo nel costruire ponti culturali, professionali e politico-economici tra le due sponde dell’Atlantico.

Dopo i saluti di Giovanni De Gennaro, la cerimonia è stata presentata da Gianni Letta, che ha chiamato sul palco uno ad uno gli ospiti premiati. Per la categoria arti e cultura è stato chiamato sul palco Morricone, musicista e direttore d’orchestra, che ha portato con sé un inedito scritto di Pier Paolo Pasolini, che il regista scrisse quando Morricone gli chiese di descrivere che cos’è la musica nel cinema.

Per la categoria Scienze umane, sociali e letterarie ed economiche, è stata premiata la poetessa e saggista americana Rachel Blau DuPlessis, specializzata in critica letteraria del Novecento. “Nessun premio è di proprietà di un solo artista, ma è un ponte tra le persone, in questo caso tra gli italiani e gli americani all’insegna di internazionalismo, femminismo e poesia”, ha detto la poetessa sul palco del Centro studi americani.

Continua a leggere qui l’articolo di Alessandro Albanese Ginammi presente all’evento.

Chi ha ricevuto il Premio Pair al Centro Studi Americani. Le foto di Pizzi

Perché l’Italia deve puntare sulla ricerca. Parla il premio Nobel Mario Capecchi

(Umberto Pizzi-riproduzione riservata)

ultima modifica: 2017-12-12T15:30:20+00:00 da Francesca Scaringella