Chi c’era alla Conferenza degli Ambasciatori. Le foto

Giovedì 27 luglio l’amministratore delegato di Pirelli, Marco Tronchetti Provera, ha inaugurato i lavori della dodicesima Conferenza degli Ambasciatori dedicata al tema: “Milano e il Made in Italy: elementi chiave della promozione del sistema Italia nel mondo”, moderati da Vincenzo De Luca, direttore generale per la promozione del Sistema Paese, al ministero degli Esteri e della Cooperazione internazionale.

L’evento ha previsto la presentazione del rapporto “Be Italy” – Indagine sull’attrattiva del Paese; una tavola Rotonda dal titolo “Milano the place to be”; la presentazione del “Global Attractiveness Index” e due sessioni interattive tra ambasciatori ed imprenditori sul tema “La potenza della bellezza: il valore del “marchio Italia”.

Nell’ambito della sessione conclusiva dei quattro giorni di lavori della XII Conferenza degli Ambasciatori, ospitata in Pirelli HangarBicocca, lo spazio per l’arte contemporanea di Pirelli Marco Tronchetti Provera ha mostrato al Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale Angelino Alfano, la prima Maserati Quattroporte gommata con pneumatici P Zero dalla spalla verde, bianca e rossa. La tappa milanese della Conferenza, che aveva avuto inizio la mattina in Assolombarda alla presenza del presidente Carlo Bonomi e del vicepresidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala, è stata quindi l’occasione per consegnare simbolicamente il primo set di pneumatici Pirelli Tricolore al corpo diplomatico italiano.

Nella cornice di Pirelli HangarBicocca i rappresentanti delle sedi diplomatiche italiane si sono confrontati con un gruppo selezionato di imprenditori del nostro Paese sui temi della promozione del Made in Italy. “La domanda di servizi da parte delle imprese per internazionalizzarsi – ha dichiarato in tale occasione il ministro Alfano – è crescente ed è per questo che la diplomazia economica è una priorità strategica del mio mandato alla Farnesina. L’impegno è concreto: abbiamo lanciato il percorso “La Farnesina incontra le imprese” che mi ha portato finora in varie città italiane da nord a sud: siamo impegnati nel Piano straordinario per il Made in Italy, con oltre 300 milioni di euro per sostenere l’internazionalizzazione delle imprese italiane, e abbiamo creato un articolato programma di promozione integrata del nostro Paese – dalla lingua al design, dalla tecnologia all’arte, dalla cucina all’archeologia – per valorizzare e per difendere il “marchio Italia” nel mondo, che abbiamo chiamato “Vivere all’Italiana”. I risultati sono evidenti: l’export ha raggiunto valori record e il sostegno della rete diplomatico-consolare alle nostre aziende vale l’1% del PIL”.

“La vocazione all’internazionalizzazione che contraddistingue Pirelli fin dalla sua nascita, l’ha portata a essere oggi un’azienda globale che rappresenta il nostro Paese in tutto il mondo attraverso la sua presenza industriale, i suoi prodotti e la notorietà del suo marchio – ha dichiarato Marco Tronchetti Provera -. “Un percorso di sviluppo che ha sempre visto la partecipazione delle sedi diplomatiche del nostro Paese, il cui impegno nell’internazionalizzazione delle nostre imprese è costante e determinante. Sono quindi estremamente onorato di poter ospitare oggi il ministro Alfano e i nostri Ambasciatori e, come Pirelli, di poter contribuire insieme a loro, attraverso i nostri colori, a valorizzare ancora una volta la creatività dell’imprenditoria italiana nel mondo”.

ultima modifica: 2017-08-05T05:23:47+00:00 da Valeria Covato