Christiaan Barnard nelle foto d’archivio di Pizzi a 50 anni dal primo trapianto di cuore

Sono passati 50 anni da primo trapianto di cuore. A sfidare la comunità scientifica fu il chirurgo Christiaan Barnard, che a Città del Capo, in Sudafrica, operò Louis Washkansky, 54 anni, che ricevette il cuore di una giovane donna di 24 anni, Denise Darvall, morta a caus di un incidente stradale.

L’intervento ebbe successo, anche se il paziente morì 18 giorni dopo a causa di una polmonite. “Continuai a fare trapianti perché ero e sono convinto – disse intervistato alla fine degli anni ’90 – che l’obiettivo della medicina non è prolungare la vita, ma migliorare la qualità della stessa”. A seguito dell’operazione, Barnard acquisto fama a livello internazionale.

Nel 1983 Barnard smise di operare a causa di una malattia alle mani, l’artrite reumatoide, anche se per alcuni il medico aveva perso interesse per la chirurgia.

Tra le altre passioni di Barnard, c’era anche la Dolce Vita romana. Lo sa bene Umberto Pizzi, che dal suo archivio ha rispolverato una selezione di foto che ritraggono il chirurgo al Jackie O. “Era un Don Giovanni – ha ricordato il Maestro -, era sempre circondato da donne bellissime. L’ho fotografato con la seconda moglie, Barbara Zoellner, e non solo. Anche con una giovanissima Moana Pozzi“.

Barnard è morto nel 2001 a 78 anni, durante una vacanza a Cipro.

Ecco, allora, le foto d’archivio di Umberto Pizzi.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2017-12-09T07:53:36+00:00 da Simona Sotgiu