Quando Ciriaco De Mita non duellava in tv con Matteo Renzi. Archivio Pizzi

“Dopo Travaglio e Zagrebelsky, è la volta di Ciriaco De Mita che sosterrà le ragioni del NO in un confronto da Enrico Mentana su la7 venerdì prossimo alle 22.30″. Con queste parole Matteo Renzi ha annunciato, tramite la sua newsletter Enews, il prossimo confronto televisivo con Ciriaco De Mita, segretario della Democrazia cristiana durante la cosiddetta Prima Repubblica, ex ministro ed ex presidente del Cosiglio, ora sindaco della città di Nusco.

De Mita ha spiegato le ragioni del suo No al referendum in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera lo scorso 5 ottobre: “Le norme hanno un’anima, tanto più le Costituzioni”, dice De Mita, il che “vuol dire che le norme vanno calate in una realtà mutevole e complessa, e ciò presuppone intelligenza politica, non rigidità di pensiero”. Una opposizione che comprende anche l’Italicum, una legge elettorale che, secondo l’ex segretario Dc, “ci porta alla fine della democrazia parlamentare. Con l’Italicum eleggiamo il capo, non il presidente del Consiglio”.

In attesa del dibattito di venerdì sera, ecco alcune foto di archivio di Ciriaco De Mita, firmate dal Maestro Umberto Pizzi.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2016-10-28T08:38:19+00:00 da Simona Sotgiu