Come gongola Donnet di Assicurazioni Generali dopo la ritirata di Intesa Sanpaolo. Le foto

Questa mattina alle ore 9,30, nella Nuova Aula dei Gruppi parlamentari si è svolto un convegno promosso da Monitor Deloitte Strategy Consulting dal titolo”Unione Europea oggi: ancora un’opportunità?”. L’obiettivo della quarta edizione dello Strategy Council è stato quello di capire come oggi l’Unione Europea possa essere uno stimolo allo sviluppo socio-economico del nostro Paese.

Insieme al ceo Assicurazioni Generali, Philippe Donnet, c’erano l’economista Jean Paul Fitoussi, e la Presidente della Camera, Laura Boldrini.

“Le prospettive vanno benissimo, come vedremo il 16 marzo”, ha detto l’amministratore delegato di Generali a margine del convegno alla Camera dei Deputati, commentando le prospettive sui conti economici del gruppo di Trieste. Sulla riduzione dei costi, Donnet ha aggiunto: “Ne parleremo il 16 marzo”.

In merito alla sorte della partecipazione recentemente assunta in Intesa San Paolo ha detto: “La prospettiva non lo so, abbiamo questa partecipazione e vedremo cosa ne faremo”. Quanto alla mancata scalata da parte di Intesa Sanpaolo su Generali, Donnet si è limitato a dire: “Commenti su quello che non è mai successo non li faremo”. Per Donnet la quota in Intesa Sp “è un valore”. Generali ha rilevato una quota di Intesa Sanpaolo come mossa difensiva sulle ipotesi di scalata. La compagnia la settimana scorsa ha reso noto di detenere 510 milioni di azioni Intesa Sanpaolo pari al 3,04%.

(Foto Paolo Cerroni/ImagoEconomica)

ultima modifica: 2017-02-28T13:23:13+00:00 da Valeria Covato