Matteo Renzi e non solo alla presentazione di “Sinistra e poi” di Gianni Cuperlo. Foto di Pizzi

Gianni Cuperlo ha scelto Matteo Renzi per presentare alla Camera dei Deputati il suo ultimo libro dal titolo “Sinistra e poi. Come uscire dal nostro scontento” (edito da Donzelli). Il segretario del Partito Democratico e l’esponente della minoranza dem hanno dibattuto di alleanze e programmi di fronte a numerosi esponenti del Nazareno, dai capigruppo Ettore Rosato e Luigi Zanda, dal tesoriere Francesco Bonifazi a Marina Sereni.

Un appuntamento nel quale sono emerse tutte le differenze politiche e culturali che esistono tra i due, come ha scritto peraltro Gianluca Roselli in questo suo articolo per Formiche.net:

“Sono due mondi destinati a non capirsi, Matteo Renzi e Gianni Cuperlo. Due universi distinti e paralleli con il primo cresciuto negli scout e nella Margherita e che ha fatto della rottamazione il ritmo del suo incedere politico; il secondo che invece ha percorso tutta la trafila della vecchia scuola Pci. Alla presentazione del suo libro – Sinistra e poi. Come uscire dal nostro scontento – a Montecitorio, l’esponente della minoranza Pd ex dalemiano di ferro ricorda bene quanto poteva essere severa quella scuola. “Il primo giorno che misi piede nella direzione del Pci, alle Botteghe Oscure, si votata per decidere cosa fare sul referendum della scala mobile. Per prassi il segretario non votava, ma quella volta Berlinguer lo fece e la sua mozione passò per un voto…”, rammenta Cuperlo, giusto per far capire al suo interlocutore da che pasta è stato forgiato.

Un filo rosso, però, li tiene insieme, Cuperlo e Renzi. L’ex dalemiano, nonostante gli abbia detto cose violentissime in varie direzioni del partito, non ha lasciato il Pd, non se n’è andato con gli altri, gli scissionisti. E Renzi di questo gli è grato. Per questo lo rispetta. E con lui, a differenza degli altri che non vuol vedere manco in fotografia (e infatti ha mandato a trattare Piero Fassino), il segretario si confronta. E gli piace, lo trova stimolante”.

Alla presentazione del libro di Cuperlo era presente per Formiche.net Umberto Pizzi. Ecco, nella gallery, alcune delle sue foto più significative.

(Foto di Umberto Pizzi/Riproduzione riservata)

ultima modifica: 2017-11-24T12:38:20+00:00 da Andrea Picardi