Fabrizio Giulianini, il manager che si è dimesso da Leonardo, in 20 foto

Fabrizio Giulianini, capo del settore Elettronica, difesa e sistemi di sicurezza di Leonardo, ex Finmeccanica, lascerà il suo incarico il 31 maggio. Le sue dimissioni sono giunte improvvisamente ieri, il giorno dopo l’assemblea che ha approvato il nuovo board, e ufficializzato la nomina di Alessandro Profumo.

“Il nome di Giulianini, molto stimato nell’ambiente e con oltre trent’anni di esperienza nel gruppo, era finito anche tra i papabili per la successione a Mauro Moretti. Giulianini era uno dei pochi vecchi manager rimasti in azienda con Moretti al comando”, si legge questa mattina sul Sole 24 ore. Giulianini era in sostanza “il manager che lo stesso Mauro Moretti, dopo essersi reso conto che non ci sarebbe stato un mandato bis, era pronto ad appoggiare per una successione interna alla guida di Leonardo”, ha sottolineato MF/Milano Finanza.

Il manager, spiega poi il Sole 24 Ore, con la nascita della One company “aveva subito un forte ridimensionamento conservando, come capo settore, un mero potere di coordinamento senza responsabilità sulle divisioni”. Dopo la nomina da parte del Tesoro di Profumo “si era anche parlato di un suo possibile nuovo incarico, come direttore generale al fianco del neo ad”. Ma le cose sono evidentemente cambiate, conclude il giornale della finanza: “L’addio di ieri lascia supporre che le attese non siano forse coincise con i piani futuri dell’ex banchiere”.

(Foto ImagoEconomica)

ultima modifica: 2017-05-18T16:13:08+00:00 da Valeria Covato