Le facce di Ignazio Visco all’Acri dopo la riconferma a governatore di Bankitalia. Foto di Pizzi

La Banca d’Italia non esiterà “a dare conto” del suo operato nell’attività di vigilanza bancaria. Lo ha assicurato il governatore Ignazio Visco alla Giornata mondiale del risparmio. “La tutela del risparmio – ha detto Visco – richiede stabilità monetaria e stabilità finanziaria; le decisioni e gli interventi di banca centrale e di vigilanza le perseguono con determinazione; sui comportamenti delle singole banche la supervisione è ferma e intensa. Del nostro operato non esitiamo a dare conto alle istituzioni e al Paese”. “Nella gran parte dei casi di difficoltà dei singoli intermediari l’analisi dei dati disponibili, l’esame dei fattori di rischio, gli esposti vagliati, le indagini ispettive hanno permesso di preservare la sana e prudente gestione degli intermediari e di risolvere, con determinazione e con il necessario riserbo, situazioni di tensione”.

Alla 93ª edizione della Giornata Mondiale del Risparmio, che si è tenuta oggi a Roma, il tema è stato “Risparmio: quali prospettive?”. Erano presenti anche il Presidente di Acri, Giuseppe Guzzetti, sono intervenuti: il ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, il presidente dell’Abi Antonio Patuelli (qui tutte le foto).

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2017-10-31T10:23:54+00:00 da Simona Sotgiu