Massimo Ferrero, l’inviperito Viperetta visto da Umberto Pizzi. Le foto

Massimo Ferrero, l’imprenditore romano presidente della Sampdoria, non ha digerito la sconfitta contro il Napoli.

Ciò che Ferrero non perdona è l’atteggiamento dell’arbitro, che così facendo, secondo l’allenatore, avrebbe deciso la partita: “Ma quale espulsione. Il nostro difensore non ha toccato il portiere napoletano mentre rinviava: abbiamo perso per una decisione che ha sconvolto la partita. Ora basta con questi arbitri, via dalla Figc, ci vuole subito la moviola in campo…”, ha detto Ferrero.

Il presidente doriano non ha approvato  il fischio di Di Bello che ha punito per la seconda volta Silvestre: “Ringrazio il signor Di Bello ma la devono smettere di attaccare sempre noi. Ha dato cinque minuti di recupero a tempo scaduto e alla fine abbiamo preso gol. Potevano dirci di stare a casa perché abbiamo fatto una grande partita. Mi sono veramente arrabbiato. Ci sono stati otto fuorigioco non fischiati, basta”, ha aggiunto Ferrero.

Il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri ha replicato: “Nemmeno noi siamo contenti di come il direttore ha gestito la gara: c’era una situazione in area su Callejon dubbia, un fallo forse da rosso al limite dell’area su Mertens, e per quanto riguarda i 5 minuti di recupero direi che fossero il minimo…”.

(Foto Umberto Pizzi. Tutti i diritti riservati)

ultima modifica: 2017-01-09T13:20:51+00:00 da Valeria Covato