Ecco i giovani hacker premiati da CIS-Sapienza e Laboratorio Cybersecurity. Foto di Pizzi

Il Laboratorio Nazionale di Cybersecurity ha presentato a Roma la relazione annuale delle attività svolte e con il CIS Sapienza ha premiato i giovani hacker della Cyberchallenge.

Oggi il Laboratorio Nazionale di Cybersecurity ha tenuto a Roma il suo incontro annuale che continuerà anche domani. La mattinata di oggi è stata aperta dalla premiazione dei giovani talenti informatici che hanno partecipato alla Cyberchallenge, il primo programma italiano di addestramento alla cybersecurity dedicato agli studenti delle scuole medie superiori e dei primi anni di università.

La premiazione è stata celebrata presso l’aula magna del DIAG Sapienza in Via Ariosto a Roma, alla presenza del Direttore Generale del Dipartimento per le Informazioni per la Sicurezza della Presidenza del Consiglio, prefetto Alessandro Pansa. Alla cerimonia hanno partecipato anche il magnifico rettore della Sapienza, professore Eugenio Gaudio, il direttore del Laboratorio Nazionale di Cybersecurity, professore Roberto Baldoni, e il coordinatore della Cyberchallenge, professore Camil Demetrescu.

Al termine della premiazione il direttore Baldoni ha tenuto una relazione sulle attività svolte dal Laboratorio. Subito dopo, invece, è stato illustrato il Framework Nazionale per la Cybersecurity insieme ai controlli essenziali di sicurezza in ambito industriale e nella Pubblica amministrazione. Nel pomeriggio infine si è riunuto lo steering committee di #ITASEC18 per preparare il prossimo evento annuale dedicato a queste tematiche.

Tra i partecipanti anche Paolo Prinetto, presidente del CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale Informatica) e il professor Alberto Marchetti Spaccamela direttore del DIAG Sapienza.

Nella gallery le foto più significative scattate da Umberto Pizzi nel corso della giornata.

(Foto di Umberto Pizzi/Riproduzione riservata)

ultima modifica: 2017-06-08T06:45:24+00:00 da Andrea Picardi