Gina Lollobrigida (raggirata dal suo manager?) nelle foto d’archivio di Umberto Pizzi

Ancora problemi per la diva italiana Gina Lollobrigida. Il gip di Roma ha disposto il sequestro preventivo dei beni e delle disponibilità della “Vissi d’Arte srl”, società riconducibile ad Andrea Piazzolla, assistente dell’attrice, indagato per circonvenzione di incapace.

Lei però continua a dichiararsi perfettamente in grado di badare ai suoi interessi: “Io sono lucidissima e coi miei soldi faccio quello che voglio”, ha riferito al Corriere.

Secondo l’accusa Piazzolla avrebbe abusato del suo stato di debolezza psichica, inducendola, oltre a isolarsi dai familiari, a compiere una serie di atti giuridici che le hanno causato un danno patrimoniale di milioni di euro. Tra le altre cose, sempre secondo l’accusa, il ventiquattrenne assistente della Lollobrigida sarebbe riuscito a farsi nominare amministratore di diverse sue società e a vendere alcuni appartamenti.

Nel novembre scorso una perizia richiesta dal gip sulla star aveva inoltre stabilito che le sue condizioni psichiche fossero coerenti con la sua età, ma che fosse comunque a rischio di raggiro.

Qui le foto di archivio di Umberto Pizzi

(Foto Umberto Pizzi – riproduzione riservata)

ultima modifica: 2018-05-25T15:41:41+00:00 da Isabella Nardone