Il figlio del primo ministro della Croazia scherza con Papa Francesco. Tutte le foto

Un siparietto simpatico è andato in scena lo scorso sabato in Vaticano durante l’udienza di Papa Francesco che ha ricevuto il primo ministro della Repubblica di Croazia, Andrej Plenković.

Il figlio, molto piccolo, del presidente, vivace e naturale come si addice alla sua età, ha catalizzato l’attenzione del Papa, giocando scherzosamente con il Santo Padre senza timidezza, portando una ventata di gioia e spensieratezza durante i venti minuti di incontro.

Nel corso dell’udienza sono stati confermati i buoni rapporti esistenti tra la Santa Sede e la Repubblica di Croazia ed è stata affrontata anche la questione del lavoro della Commissione mista di esperti croati e serbi al fine di raggiungere una lettura comune della figura del Beato Cardinale Alojzije Stepinac, personalità che divide da tempo i croati cattolici e i serbi ortodossi.

“Nel prosieguo della conversazione – scrive la Sala Stampa nel comunicato diramato dopo l’udienza – vi è stato uno scambio di vedute su alcuni temi di mutuo interesse, tra i quali il futuro del progetto europeo e il contesto regionale, con particolare riferimento alla situazione del popolo croato in Bosnia ed Erzegovina”.

Plenkovic, che ha portato all’incontro con il papa oltre alla moglie e ai figli anche la madre, ha consegnato al Papa una piccola statua di bronzo raffigurante San Giuseppe, protettore della Croazia ed è stato ricevuto anche dal cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, accompagnato da monsignor Antoine Camilleri, sottosegretario per i Rapporti con gli Stati.

Dopo l’udienza, Plenkovic ha espresso la sua soddisfazione per questi incontri. “Ho sfruttato quest’occasione per invitare il Santo Padre in Croazia e sono convinto che questa visita avverrà presto”.

Guarda la gallery dell’incontro

(Foto Imagoeconomica-Stefano Carofei-riproduzione riservata)

ultima modifica: 2017-10-10T09:00:45+00:00 da Francesca Scaringella