Jimmy il Fenomeno, morto a 86 anni, ricordato da Umberto Pizzi. Foto d’archivio

È morto, all’età di 86 anni, l’attore caratterista Jimmy il Fenomeno, all’anagrafe Luigi Origene Soffrano. Si è spento a Milano nella residenza per anziani dove viveva dal 2003. Nato a Lucera (Foggia), ha partecipato a oltre 150 film in carriera. Dal 1961, anno di “Ercole alla conquista di Atlantide” e “Il federale”, i primi ruoli, fino al 1998, anno di “Jolly Blu”, la sua ultima interpretazione. Tra i titoli di cui è stato protagonista “Il monaco di Monza”, “Fantozzi”, “La liceale nella classe dei ripetenti”, “Fico d’India”, “Il bisbetico domato”, “I fichissimi”, “Innamorato pazzo”, “Acqua e sapone”, “Il ragazzo di campagna”.

Nell’epoca d’oro della commedia sexy all’italiana, la sua era una presenza praticamente fissa. Personaggio amato anche al di fuori dei confini cinematografici, presenza fissa in trasmissioni sul calcio, invitato dalle società come portafortuna. Negli anni 90 si trasferì da Roma a Milano e, complice alcuni acciacchi, si trasferì in una residenza per anziani, “La casa per coniugi”. In stato di indigenza lanciò un appello nel 2010 perché gli venisse riconosciuto il sovvenzionamento della Legge Bacchelli.

Ecco il ricordo di Umberto Pizzi nelle sue foto d’archivio.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2018-08-09T11:40:02+00:00 da Simona Sotgiu