Marina Ripa di Meana nelle foto d’archivio di Umberto Pizzi

“Mi mancherai da pazzi, mia guerriera”. Con queste poche parole, accompagnate da una vecchia foto, Lucrezia Lante della Rovere ha salutato su Instagram la madre Marina Ripa di Meana, scomparsa gli scorsi giorni a Roma a 76 anni dopo una lunga malattia.

In tanti l’hanno ricordata e salutata con messaggi sui social, da giornalisti a personaggi del mondo della politica e dello spettacolo. Formiche.net, ha chiesto a Umberto Pizzi di ricordarla attraverso una selezione di foto di archivio, che la ritraggono in bianco e nero e a colori, con leggende del mondo dello spettacolo e della politica.

“Sono stato alla camera ardente – ha raccontato Pizi a Formiche.net – allestita nella sua casa. La figlia, Lucrezia, mi ha detto: ‘Sembra che mia madre ci stia prendendo tutti in giro’ e aveva ragione. Sdraiata con accanto due carlini di ceramica, sembrava pronta per alzarsi e andare a farsi un giro”.

Un ricordo commosso, quello del Maestro Pizzi, che ha fotografato Marina Ripa di Meana da sempre. “La prima volta che l’ho fotografata era quando aveva un atelier in Piazza di Spagna. Era uscita con indosso un abito bellissimo, sembrava una modella”. “Marina non si è fatta mancare niente – ricorda ancora Pizzi – e nonostante mi piacesse fotografare anche per prendere un po’ in giro, non se la prendeva mai”.

Marina Ripa di Meana “ha vissuto alla grande e alla grande ha saputo morire”, conclude il Maestro. “Con lei, finisce un mondo”.

Ecco, allora, le foto d’archivio di Umberto Pizzi.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2018-01-07T14:02:18+00:00 da Simona Sotgiu