Crosetto, Latorre, Manciulli, Romani e Pinotti alla mostra sui militari italiani in Afghanistan. Foto di Pizzi

Si chiama Afghanistan la mostra fotografica allestita al Circolo ufficiali delle Forze armate a Roma fino al 7 gennaio, curata dal ministero della Difesa con le immagini di Leonardo Bellodi, fotografo non professionista ed ex dirigente Eni, realizzate tra il 2015 e il 2016. Vita, storie, paesaggi afghani e divise italiane tra le immagini presenti nella galleria, che sono state presentate ieri alla presenza di istituzioni politiche e militari.

La ministra Roberta Pinotti, ha definito l’Afghanistan “un Paese che è rimasto nel cuore dei nostri militari”, mentre per il capo di Stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, ha fatto la storia militare d’Italia degli ultimi anni, “crocevia di traffici internazionali e del terrorismo”. All’inaugurazione c’era anche il capogruppo di Forza Italia al Senato, Paolo Romani, un altro rimasto “folgorato” da quelle terre da quando nel 2010, come ministro per lo Sviluppo economico, avviò rapporti economici e industriali tra i due Paesi tornandoci più volte. Oggi il contingente conta su 900 unità che potrebbero essere ridotte quando ci sarà un accordo con altre nazioni che possano sostituirci, ma non si interromperà il nostro addestramento alle forze afghane. La mostra è un omaggio ai militari italiani, al loro impegno, alle loro vittime. L’Afghanistan va discusso, ma mai dimenticato (leggi qui l’articolo di Formiche.net).

Erano presenti anche Guido Crosetto, Andrea Manciulli, Valentino Valentini e Enzo Amendola.

Per Formiche.net, invece, era presente Umberto Pizzi. Ecco tutte le sue foto.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2017-12-20T12:48:03+00:00 da Simona Sotgiu