Bernardini, Cappato, D’Elia, Gozi, Mambro e Migliore per Nessuno tocchi Caino. Foto di Pizzi

Come ogni anno, è stato presentato nella sede del Partito Radicale il rapporto sulla pena di morte nel mondo, stilato dall’associazione Nessuno tocchi Caino. Oltre al dibattito, intitolato “La pena di morte nel mondo”, è stato conferito il Premio Abolizionista del secolo alla memoria a Marco Pannella.

Erano presenti in tanti, il segretario di Nessuno tocchi Caino Sergio D’Elia, Elisabetta Zamparutti (tesoriere di Nessuno Tocchi Caino), Sandro Gozi (sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Partito Democratico), Benedetto Della Vedova (sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Misto), Giulio Maria Terzi di Sant’Agata (ambasciatore), Rita Bernardini (presidente d’onore di Nessuno Tocchi Caino), Gennaro Migliore (sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia, Partito Democratico), Ambrogio Crespi (regista e blogger), Matteo Angioli (coordinatore della campagna per la transizione universale verso lo Stato di diritto), Maurizio Turco (tesoriere del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito, Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito), Federico Tantillo (direttore editoriale di Reality Book), Ennio Di Francesco.

Tra il pubblico presente in sala, Umberto Pizzi ha poi immortalato anche il presidente dei Radicali Italiani Marco Cappato, Giusva Fioravanti e Francesca Mambro, incontrati l’anno scorso nella stessa occasione, e che hanno stimolato una riflessione al Maestro Pizzi, proprio per la vicinanza di questo evento con la Strage di Bologna avvenuta il 2 agosto di 36 anni fa (qui cosa ha detto Umberto Pizzi), per cui Mambro e Fioravanti furono giudicati e condannati come esecutori materiali.

Ecco tutte le foto di Umberto Pizzi.

Qui l’intervista ad Umberto Pizzi a 35 anni dalla Strage di Bologna

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2016-08-04T15:45:32+00:00 da Simona Sotgiu