La firma dell’accordo tra Italia e Iran. Le foto

Il ministro dell’Economia e delle Finanze italiano, Pier Carlo Padoan, e il Vice Ministro per gli Affari Economici e le Finanze della Repubblica Islamica dell’Iran e Presidente dell’OIETAI (Organization for Investment, Economic and Technical Assistance of Iran), Mohammad Khazaee, alla firma dell’Accordo Quadro di finanziamento (Master Credit Agreement), tra l’istituzione finanziaria italiana Invitalia Global Investment e le banche iraniane Bank of Industry and Mine e Middle East Bank.

“L’Accordo Quadro – si legge in un comunicato ufficiale del Mef – fissa i termini e le condizioni generali che regoleranno i singoli futuri Contratti di finanziamento (Facility Agreement) conclusi tra Invitalia Global Investment e le banche iraniane, per un importo complessivo fino a 5.000.000.000 (cinque miliardi) di euro, e coperti da garanzia Sovrana rilasciata dal Governo iraniano. I Contratti di finanziamento stanzieranno fondi per progetti e partnership in Iran, realizzati congiuntamente da imprese italiane ed iraniane, in settori di reciproco interesse, come ad esempio le infrastrutture e costruzioni, il settore petrolifero e del gas, la generazione di energia elettrica, le industrie chimica, petrolchimica e metallurgica”.

I due Ministeri hanno sottolineato come l’Accordo sia un passo importante per il consolidamento della partnership economica e finanziaria tra i due Paesi, le cui origini vanno molto indietro nel tempo. L’obiettivo principale dell’accordo è quello di rafforzare il tessuto economico iraniano, in linea con gli obiettivi stabiliti dal Governo dell’Iran e con le legittime aspirazioni del popolo iraniano, conformemente all’attuazione del Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA).

(foto Flickr/Mef)

ultima modifica: 2018-01-13T15:58:09+00:00 da Valeria Covato