Tutte le facce di Georg Gänswein alla presentazione del libro su Ratzinger. Foto di Pizzi

Si è tenuta il 14 giugno, nella cornice della Sala della Lupa presso la Camera dei Deputati, il Prefetto della Casa Pontificia, la presentazione del libro edito dalle Paoline “Benedetto XVI – Immagini di una vita” scritto da Luca Caruso e Maria Giuseppina Buonanno. “Per il novantesimo compleanno sono stati pubblicati diversi libri, e quasi tutti dimostravano una certa simpatia. Alcuni anni fa non era affatto così. Sembra che il mondo gli abbia voluto fare un bel regalo con questi libri pieni di affetto, che prima gli mancava, e con sostegno, coraggio e gratitudine. Questo gli ha fatto molto bene”, ha detto Georg Gänswein introducendo la presentazione. “La presenza del papa emerito è molto silenziosa e molto gradita da tante persone, e anzitutto molto attiva, nella preghiera, ma anche in una presenza dove cum tacet clamat avrebbe detto Cicerone, in cui cioè non parlando parla. È un parlare in modo silenzioso che credo faccia molto bene a molte persone, alla Chiesa e al popolo di Dio”.

“In un tempo in cui la fede va spegnendosi la priorità è rendere accessibile agli uomini la presenza di Dio, quel Dio che ha parlato sul Sinai. Con lo spegnersi di quella luce l’umanità viene colta da disorientamento, e portare Dio agli uomini, in un tempo in cui esso sparisce dall’orizzonte, è la priorità della Chiesa, e Ratzinger non ha mai smesso di porsi questa domanda in modo radicale: quando Dio tornerà troverà la fede?”, ha detto Federico Lombardi, presidente della Fondazione vaticana Joseph Ratzinger – Benedetto XVI e direttore della Sala Stampa della Santa Sede dal 2006 al 2016, presente alla presentazione.

Leggi qui l’articolo completo su cosa si è detto durante la presentazione.

Ecco tutte le foto di Umberto Pizzi.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2017-06-17T07:52:27+00:00 da Simona Sotgiu