Chi ha ascoltato Paolo Mieli raccontare a teatro la Rivoluzione Russa. Foto di Pizzi

Paolo Mieli calca i palcoscenici dei teatri con il suo spettacolo “Era d’ottobre”, andato in scena al Teatro Vittoria di Roma l’11 e 12 novembre. Lo spettacolo-lezione racconta i cento anni dalla Rivoluzione Russa, incrociando personaggi, guerre, conflitti e le lotte di liberazione che hanno segnato tutto il novecento, fino ai nostri giorni.

Si legge nella presentazione dello spettacolo: “La scena di “Era d’ottobre” si apre con le immagini del film di Eisenstein dedicato alla rivoluzione bolscevica e, successivamente, con il quadro “I funerali di Togliatti” di Renato Guttuso. È da quel dipinto che, per raccontare i cento anni dalla Rivoluzione russa (1917-2017), Paolo Mieli prende spunto provando a spiegare perché alcuni dei grandi protagonisti della storia – lunga un secolo – del comunismo (Lenin, Stalin, Togliatti, Dolores Ibarruri, Ho chi Minh) sono rappresentati e altri (Trotzky, Krusciov, Mao, Fidel Castro, Che Guevara, Solgenitsin, Dubcek) no. A ognuno di questi personaggi è dedicato un ritratto nel corso di un racconto che incrocia la guerra civile spagnola, il secondo conflitto mondiale, la destalinizzazione, i gulag, il dissenso sovietico, le lotte di liberazione, la rivoluzione cinese, quella cubana, la rivolta d’Ungheria, la primavera di Praga, la guerra di Corea e quella del Vietnam. Per concludere il tutto con la stagione di Gorbaciov nonché con il crollo del muro di Berlino (1989). E con un omaggio, in teatro, a questi cento anni di storia”.

In questa tappa romana erano presenti tanti volti del mondo del giornalismo e della televisione, come Giuliano Ferrara con la moglie Anselma Dell’Olio, Marcello Sorgi, Ettore Maria Colombo, Jas Gawronski, Maria Rosaria Omaggio, Irene Ghergo e tanti altri ancora.

“Alla fine dello spettacolo – ha raccontato Umberto Pizzi – abbiamo cantato tutti l’Internazionale. Io sono quasi salito sul palco! L’unico a non aver cantato – ha aggiunto Pizzi – è stato Giuliano Ferrara”.

Ecco, allora, le foto della serata firmate Umberto Pizzi.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

ultima modifica: 2017-11-13T12:41:16+00:00 da Simona Sotgiu