Battiston, Solferino, D’amico e Paci all’evento “Sardegna Regione Spaziale”. Le foto

Lo sviluppo e la crescita di un Paese passano anche e soprattutto dalla messa a sistema delle migliori esperienze dei suoi territori. È stato questo il senso dell’evento “Sardegna Regione spaziale”, organizzato a Cagliari, lo scorso venerdì, da Airpress Vitrociset, azienda italiana leader nei servizi e nelle tecnologie per l’Ict. Difatti, nel campo dell’aerospazio la Sardegna rappresenta un vero e proprio best case nazionale, capace di trasmettere ad altre realtà le modalità attraverso cui aziende, istituzioni ed enti ricerca possono promuovere insieme policy virtuose.

Di quello che è stato già fatto nell’isola, dei prossimi progetti e delle nuove prospettive si è parlato nella tavola rotonda introdotta dall’editore Paolo Messa e moderata dal direttore Flavia Giacobbe. Sono intervenuti il vicepresidente della Regione Raffaele Paci, il presidente dell’Agenzia spaziale italiana (Asi) Roberto Battiston, l’ad di Vtrociset Paolo Solferino e il presidente dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) Niccolò D’Amico. L’incontro è stato un’occasione di dialogo tra rappresentanti della politica e delle istituzioni nazionali e locali, con la ricerca e l’università. Nel corso del dibattito, sono intervenuti, tra gli altri, i deputati Emanuela Corda e Sasso Deidda, il senatore Emilio Floris, i consiglieri regionali Stefano Tunis, Franco Sabatini, Paolo Truzzu e Alessandra Zedda, il presidente del Distretto aerospaziale sardo Giacomo Cao, il rappresentante per il settore spaziale dell’Università di Cagliari Massimo Vanzi il rappresentante di Forza Italia in Sardegna.

ultima modifica: 2018-06-13T18:38:36+00:00 da Isabella Nardone