Sorrisi e abbracci di Morricone, Mogol e Piovani per i 136 anni della Siae. Le foto di Pizzi

La Società Italiana degli Autori ed Editori (Siae) ha celebrato ieri la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, che coincide anche con la data di nascita della Siae, che compie 136 anni.

“Abbiamo scelto il palloncino come simbolo perché vola alto, come le emozioni – ha detto Filippo Sugar, presidente della società – È un oggetto semplice, eppure capace di evocare la spensieratezza e la creatività. Ma anche un simbolo di fragilità, perché basta uno spillo per renderlo un involucro privo di vita. Così il diritto d’autore, che tutela tutti coloro che ogni giorno ci regalano emozioni, è messo a rischio dagli ‘spilli’ di chi non riconosce il lavoro degli autori”.

Presenti all’evento e alle celebrazioni Ennio Morricone e Nicola Piovani e Mogol, ma anche Luca Barbarossa e Dori GhezziPaolo Fresu Paolo Damiani, Mario Lavezzi e Riccardo Sinigallia.

Ha poi sottolinato la Siae: “Oggi come non mai  è di importanza cruciale celebrare la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore. Il rischio, infatti, è di assistere alla incredibile affermazione del paradosso per cui corrispondendo meno diritti agli autori e agli editori si otterrebbe un aumento della produzione culturale”.

(Foto Umberto Pizzi – riproduzione riservata)

ultima modifica: 2018-04-24T16:41:15+00:00 da Isabella Nardone