Maria Elena Boschi al G7 sulle Pari opportunità. Le foto

Ha avuto inizio ieri a Taormina il primo G7 sulle Pari opportunità della storia. La riunione ministeriale che si concluderà oggi ha visto la partecipazione, oltre all’Italia, di Canada, Usa, Gran Bretagna, Giappone, Francia, Germania. Presente anche la commissaria europea per la giustizia, la tutela dei consumatori e l’uguaglianza di genere Vera Jourovà.

“Una ministeriale che chiude la presidenza italiana del G7 e che sottolinea l’impegno dell’Italia e del governo per le Pari opportunità. Un evento incorniciato nella bellezza di Taormina. Un motivo di orgoglio per il nostro Paese. L’Italia è ripartita e oggi contribuisce a scrivere la storia”, ha scritto la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi sui social network. “Oggi, grazie all’Italia, le donne sono state al centro del dibattito politico mondiale. La ministeriale sulle Pari Opportunità di Taormina ha l’obiettivo di dare alle donne la possibilità di contare. Possiamo farlo solo insieme”, ha continuato su Facebook Boschi.

“Vogliamo ridurre – ha aggiunto – il gap salariale e facilitare l’accesso delle donne al lavoro, alle carriere scientifiche e manageriali e aiutarle a conciliare famiglia e lavoro senza rinunciare alle proprie aspirazioni. La piaga della violenza di genere nei luoghi di lavoro dimostra quanto queste tematiche siano comuni a ogni donna in ogni parte del mondo, a tutti i livelli. Dobbiamo mettere fine alle disparità di trattamento e di dignità. Abbiamo presentato le misure adottate nel nostro Paese dal governo dei mille giorni ad oggi per l’empowerment delle donne: fine delle dimissioni in bianco, lavoro agile nelle P.A., bonus nido, bonus mamme, estensione della maternità e molto altro. Ascoltare le esperienze degli altri Paesi aiuta a migliorarsi perché c’è ancora tanta strada da fare. L`Italia ha aperto la strada del confronto anche su questi temi nell’agenda G7: l’empowerment delle donne parte da qui”, ha concluso la Boschi.

Intervistata da Uno Mattina, su Rai 1, a margine dei lavori della ministeriale del G7 a Taormina dedicata al tema della parità di genere Boschi ha detto: “È la prima volta nella storia del G7 che una ministeriale parla di diritti delle donne in modo specifico. Il lavoro da fare è ancora molto però ci sono dei progressi evidenti. In Italia per la prima volta c’è il 30% di donne in Parlamento, ci sono donne ai vertici delle società più importanti, per la prima volta quest’anno – ha aggiunto il sottosegretario – è stato raggiunto il 50% di occupazione femminile, dato che però, purtroppo, ci dice che ancora una donna su due non lavora”.

(foto ImagoEconomica)

ultima modifica: 2017-11-16T07:30:36+00:00 da Valeria Covato